Il Brasile alla Galleria Continua

Galleria Continua, San Gimignano – fino al 17 maggio 2014. Cartone e vetro sorreggono mattoni pieni. Gabbie da minatori attraversano finestre moderniste. Il cemento seppellisce la carta mentre la marea diminuisce lo spazio a disposizione. Il Brasile arriva in Toscana.

André Komatsu, Febre do Ouro, 2014 - photo Ela Bialkowska - courtesy Galleria Continua

Tre artisti brasiliani emergenti approdano a San Gimignano e allestiscono una mostra prodotta in loco e in collaborazione con la loro galleria, uno degli spazi più all’avanguardia di San Paolo, la Galeria Vermelho. Jonathas De Andrade (Maceió, 1982) introduce la tripla personale illustrando all’interno di una mappa (O Levante) lo sfruttamento organizzato dell’uomo su altri uomini, attraverso carteggi dettagliati e fotografie di reportage. Poco prima di entrare in platea, il cemento e i materiali costruttivi (Pessoal e intrasferivel da serie noias) definiscono un accenno di poetica da parte di Marcelo Cidade (San Paolo, 1979) e di André Komatsu (San Paolo, 1978) con Ato de… 5 (triptico); queset’ultimo presenta non solo disegni delicatissimi, ma anche steli dalle basi fragili, sovvertendo il senso di gravità delle componenti utilizzati. Nel salone principale, proprio la sua Febre do ouro segna il passo della platea proseguendo, idealmente, fra gabbie e reti, O equilíbrio entre proteção e resistência di Cidade, allestita sul corridoio della balconata. La mostra, infine, regala due veri gioielli, stagliando sul muro del proscenio i contorni affilati e specchianti di Expansao por subtracao e delineando, dietro le quinte, un altare di luce (Troncho).

Ginevra Bria

San Gimignano // fino al 17 maggio 2014
Marcelo Cidade | Jonaths De Andrare | André Komatsu
GALLERIA CONTINUA
Via del Castello 11
0577 943134
[email protected]
www.galleriacontinua.com