Di-segnare con Al Taylor

David Zwirner, Londra – fino al 22 marzo 2014. Una personale di Al Taylor dà l’avvio al programma espositivo della galleria nei pressi di Berkeley Square. Negli spazi bianchissimi, intersezioni materiche e manufatti tridimensionali ripercorrono gli Anni Ottanta dell’artista scomparso.

Al Taylor, Layson a Stick, 1993 - © 2014 The Estate of Al Taylor - courtesy of David Zwirner, New York-London

Il percorso miniato, studiatissimo di Al Taylor (Springfield, Missouri, 1948 – New York, 1999) è una preziosa rarità. Appena il cielo di Londra spande sprazzi di luce, la galleria regala, in tutto il loro splendore, una selezione di composizioni bi e tridimensionali dell’artista americano, di matrice newyorchese. Ogni lavoro è stato selezionato a partire dalla metà degli Anni Ottanta e sottolinea tanto la dimensione pittorica quanto quella scultorea e costruttiva di Taylor, che presenta assemblaggi urbani raffinati e decadenti allo stesso tempo. Espedienti da bricoleur si trasformano in studi visuali, in approfondimenti multidimensionali, come la serie di Latin studies (1984-85), dematerializzando, astraendo la componentistica oggettuale dei lavori in configurazioni formali senza alcuna categoria. Gabbie aperte alla grazia.

Ginevra Bria

Londra // fino al 22 marzo 2014
Al Taylor
DAVID ZWIRNER
24 Grafton Street
+44 (0)203 5383165
[email protected]
www.davidzwirner.com

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.