Una collettiva quasi centenaria, ma per giovani artisti. Alla Bevilacqua

Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia – fino al 19 gennaio 2014. 97esima edizione per la celeberrima “Collettiva Giovani Artisti” organizzata dalla fondazione lagunare. Nella sede di piazza San Marco, ultimo atto di un processo di selezione e residenza che dura da quasi un secolo.

97ma Collettiva Giovani Artisti - Marina Caneve - Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia 2013

E anche per Luisa Badino, Francesco Battaglia e Olmo Pietro Missaglia, Enrico Bernardis, Michela Bortolozzi, Chiara Bugatti, Cristina Calderoni, Marina Caneve, Oscar Isaias Contreras Rojas, Giammarco Cugusi, Leonardo Dalla Torre, Sabina Damiani, Veronica De Giovanelli, Marco Di Giuseppe e Fabrizio Sartori, Carlotta Di Stefano, Tiziano Martini, Alessio Mazzaro, Cristiano Menchini, Graziano Meneghin, Fabrizio Perghem, Fabio Roncato, Bianca Salvo, Michele Santi, Sindi Sartori, Michele Spanghero, Kristian Sturi questa collettiva sta finendo. Li avevamo presentati e vi avevamo svelato le fotografie del backstage di questo importante appuntamento veneziano, ma andavano ricordati tutti insieme per un’ultima volta. Domenica 19 gennaio, la 97esima collettiva della Fondazione Bevilacqua La Masa chiude e rinvia al prossimo anno il bando per la partecipazione. La giuria, che quest’anno ha visto la presenza di due artisti – Diego Perrone e Liliana Moro -, ha selezionato 25 artisti su 213 con le loro proposte di fotografia, pittura, installazione e video.

97ma Collettiva Giovani Artisti - Fabio Roncato - Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia 2013
97ma Collettiva Giovani Artisti – Fabio Roncato – Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia 2013

Un’idea sui lavori allestiti salta subito all’occhio: più della metà è una riflessione sull’emotività, sulle passioni del singolo, uno sguardo verso se stessi che diventa il microcosmo da rappresentare con il proprio lavoro. Sono allestiti lavori che raccontano di azioni ripetitive, quasi dei mantra che mirano a svuotare le cose dalle loro funzioni e le parole dai loro significati. Sensazioni intime che possono essere rappresentate in molti modi. Ci sono immagini che raccontano di azioni e pensieri solitari, che si allargano al massimo alla sfera domestica, alle memorie di famiglia, storie di libri letti e di fotografie scattate. Una collettiva, questa, in cui prevale il senso di solitudine creativa proprio dell’artista e la sua dimensione interiore come punto di partenza per la realizzazione dell’ opera.

97ma Collettiva Giovani Artisti - Leonardo Dalla Torre - Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia 2013
97ma Collettiva Giovani Artisti – Leonardo Dalla Torre – Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia 2013

Un appuntamento che è un importante rito per questa città e per tutti gli artisti tra i 18 e i 35 anni. La possibilità di essere selezionati (circa il 10% dei partecipanti alla call) genera aspettative di crescita, nuovi sogni e, perché no?, anche quella borsa di studio che ogni anno rende felice qualcuno. Quest’anno ci sono stati tre ex-aequo a meritarsela: Gianmarco Cugusi, Veronica De Giovanelli e Graziano Meneghin. Li rivedremo tra un anno, nella sezione della prossima collettiva a loro dedicata, come quest’anno abbiamo ritrovato i borsisti della 96ma – Alessia Cargnelli, Enej Gala e Marco Gobbi – in una sezione della mostra a loro dedicata. Il consueto premio per la grafica assegnato alla proposta di immagine coordinata di tutta la comunicazione della collettiva è stato assegnato al duo Lia Cecchin e Nicoletta Cannata.

Chiara Casarin

Venezia // fino al 19 gennaio 2014
97ma Collettiva Giovani Artisti
FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA
Piazza San Marco 71c
041 5237819
[email protected]
www.bevilacqualamasa.it

CONDIVIDI
Chiara Casarin
Chiara Casarin (1975) è curatore indipendente. Ha lavorato dal 2000 al 2003 presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, dal 2006 al 2008 presso la Fondazione Benetton Iniziative Culturali di Treviso, 2009 al 2011 presso la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. Nel 2009 ottiene il titolo di dottore di ricerca alla Scuola Studi Avanzati di Venezia con una tesi sulle problematiche dell’autenticità nell’arte contemporanea. Dal 2007 al 2009 è ricercatrice presso l’Ecole des Hautes Etudes di Parigi. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Ceci n'est pas l'Auteur. Ovvero: l'opera dell'arte nell'elogio della sua riproducibilità digitale in “Engramma” n. 60, dicembre 2007; Estetiche del Camouflage (a cura di Chiara Casarin e Davide Fornari), ed. Et al., Milano 2010; Las Bodas de Canà en Venecia. Autenticidad de un facsimil in “Revista de Occidente” n. 345 Febbraio 2010, Fundaciòn José Ortega y Gasset, Madrid e BLM 2002>2010 ( a cura di) ed. Mousse Publishing, Milano 2010. Ha curato diverse esposizioni collettive e personali tra cui le più recenti In Equilibrio tra due punti sospesi di Silvano Rubino (Venezia BLM giugno 2010, catalogo Damiani), e Carlo Gajani (Museo Civico Archeologico di Bologna, maggio 2010, catalogo ed. dell'Archiginnasio) con Renato Barilli. Svolge attività di collaborazione alla didattica presso l' Università Ca' Foscari ed è docente di Arte Contemporanea presso lo IED (Istituto Europeo del Design) di Venezia. Dal 2009 collabora con la Soprintendenza B. A. P. di Venezia e Laguna.