Tenero è il legno. Balkenhol (e Rosen) a Milano

Galleria Monica de Cardenas, Milano – fino al 22 febbraio 2014. Il ritorno del sacro ligneo nelle sculture di Stephan Balkenhol e dell’enigma metafisico nei dipinti di Marie Rosen.

Balkenhol, Man with red bow (dettaglio)

Una sacra triade abita gli spazi della galleria nei corpi lignei di Stephan Balkenhol (Hessen, 1957). Frau, giovane Madonna dal tubino nero, Man with red bow, Cristo imberbe e Male head, testa decollata di Giovanni Battista. Il piatto d’argento su cui lo schiavo offre a Salomè la testa del profeta è scomparso: ha preso il suo posto un poliedro nerissimo; dalla perfidia del lussurioso vassoio all’implacabile determinazione della geometria. È caduto anche l’insinuante velo che cinge i fianchi del Cristo nel Battesimo di Perugino, ed ecco comparire uno sgargiante fiocco rosso. Balkenhol compie un miracolo delicato, inaugura il divino contemporaneo; riprende dall’antico la pittura su legno, materiale vivo e fin commovente.

Nei dipinti di Marie Rosen (Bruxelles, 1984) allestiti nella project room alberga un borgesiano gioco di specchi, immagini riflesse e rifratte. Gli umani si sdoppiano simmetricamente, osservandosi da dietro i veli e i vetri della geometria, in raffinati illusionismi ottici.

Sofia Silva

Milano // fino al 22 febbraio 2014
Stephan Balkenhol
Project Room: Marie Rosen
MONICA DE CARDENAS
Via Francesco Viganò 4
02 29010068
[email protected]
www.monicadecardenas.com