Ogni sera, il tramonto. Allo Spazio Morris di Milano

Spazio Morris, Milano – fino al 28 dicembre 2013. L’appartamento adibito a ospitare la galleria porta la vastità della visione esterna fra le pareti delle sue stanze. Sei artisti spingono l’atto visivo attraverso fotografie, sculture, installazioni e video. E quel che si guarda diventa ciò di cui si ha sempre avuto bisogno.

Each evening we see the sunset - veduta della mostra presso lo Spazio Morris, Milano 2013 - Bridget de Gersigny

Alessandro Teoldi, curatore e artista di Each Evening We See The Sunset, invita Winona Barton-Ballentine, Bridget de Gersigny, Luc Fuller, Sylvia Hardy, Hanne Lillee ad allestire le stanze dello Spazio Morris. La collettiva inizia proprio con i suoi Large Fireworks, Sunset Sky e Bee (lavori del 2013) appesi alle pareti: una dichiarazione di poetica che rievoca il volano ispiratore dell’idea che guida la mostra.
Il percorso infatti cita un brano del critico d’arte John Berger che prende in considerazione lo sguardo dello spettatore e la frattura che si crea tra quel che ci viene mostrato e quel che vediamo. Fotografie, sculture e video sono presentati come agglomerati di materia. Particolarmente significativa e suggestiva, in merito, risulta l’installazione di Bridget de Gersigny, Permanent suspension, snodo ceruleo centrale, sistema di passaggio dell’intera collettiva.

Ginevra Bria

Milano // fino al 28 dicembre 2013
Each evening we see the sunset
a cura di Alessandro Teoldi
SPAZIO MORRIS
Via Luigi Anelli 8
347 0035322
[email protected]
www.spaziomorris.com

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.