Quant’è bella giovinezza… La versione di Ed Templeton

Jerome Zodo Contemporary, Milano – fino al 22 novembre 2013. Più volte campione di skateboard, icona americana di una moltitudine di giovani e meno giovani, Ed Templeton è anche proficuo artista. Una mostra-installazione dedicata allo lifestyle giovanile e non solo.

Ed Templeton, Suggestion, 2013, acrilico su carta

Ha oltrepassato i quarant’anni ma Ed Templeton (Orange County, 1972) non accenna a esaurire lo spirito di osservazione giovanile con cui ha guardato prima alla sua generazione, poi a quella degli adolescenti d’oggi: un’analisi visiva che – a tratti – si fa allegorica, per tradurre in fotografie, dipinti e disegni la realtà suburbana, ai margini della strada su cui i ragazzi consumano, giorno dopo giorno, le loro azioni alla ricerca di un’identità. Debitore alla poetica punk e dello stile skater, Templeton abbina a un capace utilizzo di diversi linguaggi espressivi una propria istintualità, che riversa in immagini cariche della tensione emotiva e talvolta contraddittoria dell’età della giovinezza.

L’immediatezza lascia spazio anche a riflessioni più intime: fili di parole che, dalla bocca delle figure rappresentate, si articolano in pensieri sull’amore, sulla bellezza, sulla paura, sul cambiamento e sul senso del vivere, in una brillante collisione tra nuda realtà e slancio immaginativo.

Serena Vanzaghi

Milano // fino al 22 novembre 2013
Ed Templeton – A Gentle Collision
con il contributo curatoriale di Luca Beatrice
JEROME ZODO
Via Lambro 7
02 20241935
[email protected]
www.jerome-zodo.com

CONDIVIDI
Serena Vanzaghi
Serena Vanzaghi (Milano, 1984) è laureata in Storia dell'arte con una specializzazione incentrata sulla promozione e l'organizzazione per l'arte contemporanea. Dal 2011 si occupa di comunicazione e progettazione in ambito culturale ed editoriale.