La natura di Cristina Meloni

Cagliari, Exmà – fino al 1° dicembre 2013. La natura, nella sua duplice accezione di forza creatrice universale e di prerogativa unica e identitaria del singolo, è oggetto dell’indagine di Cristina Meloni. Che ne rivela il potenziale generatore di riletture individuali sempre variate e irripetibili.

Cristina Meloni - È la mia natura - veduta della mostra presso l'Exmà, Cagliari 2013

L’impossibilità di ipotizzare un rapporto oggetto-osservatore scevro da condizionamenti individuali e culturali è tanto più evidente quando il termine di relazione è la natura nelle sue infinite manifestazioni. Cristina Meloni (Alghero, 1983), nella sua personale È la mia natura, offre la sua esperienza come modello di appropriazione soggettiva e insindacabile del dato naturale. Video che invitano all’isolamento contemplativo, scatti rivelatori dell’intrinseco potenziale estetico di dettagli apparentemente banali e installazioni in cui “prestiti” naturali legati al tema della generazione (il seme, il nido) si associano a prodotti dell’umano pensiero o manualità concorrono al delinearsi di una dimensione intima e appartata, offrendo traduzione estetica alle libere associazioni mentali e, prima ancora, emotive scaturite da una solo inizialmente epidermica osservazione.

Francesca Fais

Cagliari // fino al 1° dicembre 2013
Cristina Meloni – È la mia natura
a cura di Laura Vittoria Cherchi
EXMÀ
Via San Lucifero 71
070 666399
[email protected] 
www.camuweb.it

CONDIVIDI
Francesca Fais
Dopo il corso triennale in Beni Culturali (2008), si laurea in Storia dell'Arte (2012) presso l'Università degli Studi di Cagliari discutendo una tesi inerente i rapporti tra fotografia e pittura iperrealista. Particolarmente interessata al rapporto tra arte e nuovi media, affianca la formazione storico-artistica a esperienze nella comunicazione, collaborando alla realizzazione e conduzione di programmi radiofonici di approfondimento musicale e entrando in contatto con uffici stampa di strutture museali e centri d'arte pubblici e privati. Nel 2010 è al Communication Department del Ludwig Múzeum di Budapest come borsista Erasmus Placement, mentre nel 2012 è stagista presso la Collezione d'Arte Contemporanea della Farnesina a Roma in qualità di vincitrice del II bando nazionale MAE-CRUI 2012. Guida turistica, collabora all'ideazione e promozione di itinerari turistico-culturali.