Le isole in vetrina di Nahum Tevet

Giacomo Guidi, Milano – fino al 1° dicembre. Nella nuova galleria di Giacomo Guidi, l’artista israeliano invade lo spazio d’accesso su strada con le sue composizioni. Un esordio da segnalare per il gallerista romano, che in Lombardia collabora con Renata Fabbri.

Nahum Tevet, Walking on the Wall (with Purple and Red), 2011

Nahum Tevet (Kibbutz Massilot, 1945; vive a Tel Aviv) ha fatto il giro del mondo con le sue installazioni, ma in Italia – dopo la partecipazione alla 50. Biennale di Venezia nel 2003 – si era visto poco e solamente a Roma: al Macro e alla Fondazione Volume!. Oggi, in mostra a Milano, propone opere recenti della sua produzione, basata su un continuo gioco compositivo di forme che evocano spazi abitativi a metà fra il domestico e l’urbano. Islands è l’installazione che accoglie e incastra il pubblico all’ingresso, facendo capire subito di che cosa si tratta. Lo straniante passaggio di scala fra il mondo reale e le costruzioni di Tevet continua nella sala adiacente, con opere della serie Walking on the wall, e si completa al piano inferiore con le sequenze Periscope e Time after time. Apre così la sede meneghina di Giacomo Guidi, in collaborazione con Renata Fabbri; mentre nella sede romana è di scena Maurizio Mochetti.

Giovanna Procaccini

Milano // fino al 1° dicembre 2013
Nahum Tevet
a cura di Claudio Libero Pisano
GIACOMO GUIDI
Via Stoppani 15c
02 91477463
[email protected]
www.giacomoguidi.it

CONDIVIDI
Giovanna Procaccini
Giovanna Procaccini, napoletana, si laurea in architettura e si specializza in storia dell’arte all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Si diploma come addetto alla conservazione e restauro dei dipinti su tela. Critica e curatrice, si occupa d’arte contemporanea in ogni suo aspetto. Ha lavorato come assistente presso la Cardi Galleria d’Arte di Milano e la Galleria Alfonso Artiaco di Napoli. Ha svolto contratti a progetto con il PAN | Palazzo delle Arti Napoli e con la Fondazione Internazionale Studi Superiori di Architettura. Si è occupata di didattica per Progetto Museo e per gli Amici dei Musei – Sez. Giovanile Napoli. Ha curato mostre di architettura e di artisti emergenti presso spazi pubblici e private gallerie d’arte. È consulente tecnico d’ufficio per il Tribunale di Napoli e svolge ruolo di consulente per alcuni collezionisti d’arte. Dalla sua fondazione, nel 2011, collabora con Artribune. Precedentemente, dal 2005, ha collaborato con le piattaforme editoriali Exibart e Zero.