Sperimentare in una fortezza del grossetano

Giunta alla sua quinta edizione, la collettiva del Kunstgroup Venti zerootto rappresenta l’occasione per confrontare diversi modi di interpretare la realtà. Succede a Pitigliano, in provincia di Grosseto, fino al 2 settembre.

Tutto un mondo lontano - veduta della mostra presso la Fortezza Orsini, Pitigliano 2013

L’ironia fumettistica di Peter Petri rimanda alla fresca spontaneità gestuale di derivazione popolare ed espressionista. Il duo Didymos-artistic creation place punta sulla necessità di ridefinire il rapporto con lo spazio, in chiave personale e sociale: la piazza diventa luogo di azione rappresentativo di istanze comunicative sempre nuove. Martin Figura coniuga tendenze impressioniste a un iperrealismo fotografico à la Thomas Struth. Hans Hermann Koopmann fa dialogare la propria Annunciata (ripresa da Antonello da Messina) con immagini di Madonne celebri che si dissolvono progressivamente in un video. Le sculture in terracotta del francese Yves Broda attualizzano tratti tribali afro-oceanici.

Giulia Andioni

Pitigliano // fino al 2 settembre 2013
Tutto un mondo lontano
FORTEZZA ORSINI
Piazza Fortezza Orsini 4
339 4159758 / 334 9658152
www.ventizerootto.com

CONDIVIDI
Giulia Andioni
Giulia Andioni (Roma, 1985) è storica dell’arte e guida turistica di Roma e provincia. Dopo la maturità classica, consegue la laurea triennale in Storia e conservazione del patrimonio artistico (con lode - tesi in Storia e tecnica del restauro) e quella specialistica in Storia dell’arte (con lode - tesi in Storia della critica d’arte) presso l’Università Roma Tre. Frequenta poi un master in tourism management e il Luiss Master of Art (III edizione) per approfondire le proprie conoscenze e contribuire alla realizzazione della mostra di fine corso “Osmosis”, frutto di un collettivo curiatoriale (Stazione Tiburtina, Roma). Dal 2013 scrive per Artribune e Artnoise (mostre e approfondimenti). Tra 2014 e 2015 ha svolto due stage: presso i Servizi educativi di Palaexpo (Palazzo delle Esposizioni e Scuderie del Quirinale) e nell’area della Promozione culturale della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, per la cui rivista online “Belle Arti 131” (n. 3/2014) ha redatto un saggio. Ha collaborato alle mostre “Azioni Antiche” e “Bengt Kristenson”.