Il Salento nel caos

Oltre le ordinarie “porte della percezione”. In pieno Salento, e in particolare a Nardò, le visioni pittoriche di quattro “solerti agenti del caos”. Alla Galleria L’Osanna, fino al 18 luglio.

Luigi Massari, Edges

Il gioco dei limiti nella dinamica trascendente dell’immaginazione, la metamorfosi ciclica dell’essere, la visione onirica al di là delle umane categorie spazio-temporali. È il fil rouge che contraddistingue la collettiva I solerti agenti del caos, curata da Marinilde Giannandrea. Quattro artisti pugliesi – Luigi Massari, Patrizia Emma Scialpi, Claudia Giannuli e Pierpaolo Miccolis – leggono il reale attraverso la prospettiva del dubbio, generando infinite dimensioni percettive possibili. Essi stessi divengono dunque “agenti del caos”, in una costante riflessione sul disagio esistenziale. Opere che, come sottolinea la curatrice, costituiscono “corpi mutanti e mutevoli, perduti in un’incessante peregrinare, consacrati nel ricordo e cancellati nella loro individualità”.

Patrizia Emma Scialpi, The Dead Dears 04, 2011
Patrizia Emma Scialpi, The Dead Dears 04, 2011

Dai soffocanti microcosmi di dolore – in cui le bambole in terracotta di Claudia Giannuli vivono quotidiane realtà di violenza domestica – alla cancellazione dell’Io, che si perde in angusti anfratti della memoria negli enigmatici ritratti di famiglia dipinti da Patrizia Emma Scialpi. Dai viaggi cupi e apocalittici sulle navi fantasma di Luigi Massari agli organismi polimorfi e a-dimensionali raffigurati nei delicati acquerelli di Pierpaolo Miccolis, che simboleggiano il sempiterno processo di dissoluzione-rigenerazione nel mondo fenomenico e non.

Cecilia Pavone

Nardò // fino al 18 luglio 2013
I solerti agenti del caos
a cura di Marinilde Gianandrea
artisti: Claudia Giannuli, Luigi Massari, Pierpaolo Miccolis, Patrizia Emma Scialpi
GALLERIA L’OSANNA
Via XX Settembre 34
0833 562906 / 333 9587269

CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".