Il nero di Mimma Russo

Presso lo studio Trisorio di Napoli, fino al 31 luglio sono presentati i lavori di Mimma Russo. Opere che rielaborano il nero partendo dai materiali da cui questo colore prende le forme.

Mimma Russo, Senza titolo, 2012

Il nero che Mimma Russo stende su tutta la sua produzione artistica si evolve attraverso i supporti utilizzati. La carta assume riflessi metallici e i gusci d’uovo diventano materiali plastici. Il colore si scompone seguendo la forma e, combinandosi con il legno, produce una molteplicità di motivi. Le differenti sagome si rispecchiano l’una nell’altra e presentano una condivisa eleganza. Il nero è contenitore di una serie di modulazioni che riguardano le fattezze dell’opera e trasmette, allo stesso tempo, un forte spirito evolutivo che permane all’interno dei lavori esposti. La luce, inoltre, non può sottrarsi al gioco dell’artista e rimane intrappolata. L’aspetto cromatico sembra muoversi da assoluto protagonista, ma assume valore artistico solo quando in forte armonia con le sagome con le quali si combina.

Arianna Apicella

Napoli // fino al 31 luglio 2013
Mimma Russo
STUDIO TRISORIO
Riviera di Chiaia 215
081 414306
[email protected]
www.studiotrisorio.com

CONDIVIDI
Arianna Apicella
Arianna Apicella (Salerno, 1993) ha studiato presso il liceo classico Torquato Tasso. Attualmente è iscritta all’Università degli Studi di Napoli l’Orientale dove studia cinese e inglese. Appassionata alla letteratura e alle arti visive, ha sperimentato il disegno fumettistico, l’approccio al palcoscenico e alla scrittura.