Caramelle non ne voglio più…

In una stanza di poco meno di 15 mq rivive la doppia installazione di Felix Gonzales-Torres, “Loverboy” e “March 5th”, esposta per la prima volta nel 1991 al Castello di Rivara. È l’opera unica dell’artista cubano nello spazio romano di Franz Paludetto.

Felix Gonzalez-Torres, Untitled (March 5th) #1, 1991

Niente caramelle, ma una foto, quattro tende celesti e due specchi di forma circolare uniti. Queste ultime due, insieme, compongono l’opera Untitled (March 5th) #1 e Untitled (Loverboy). Sono forse anche le dimensioni ristrette dell’ambiente in cui è esposta l’opera che riescono a restituire la forza di un’installazione che, come la maggior parte dei lavori di Felix Gonzalez-Torres (Guáimaro, 1957 – Miami, 1996), è un’elegia verso chi si è amato e non c’è più, tradotta e raccontata attraverso oggetti d’uso quotidiano. In questo caso è l’omaggio commovente al compagno morto di Aids nel 1989.
Le stesse tende che nell’installazione torinese del ’91 erano mosse dal vento che soffiava attraverso le finestre della parete su cui erano appese, e che sono ora immobili, aumentano la sensazione della sofferenza della perdita. Un sentimento così intimo e così forte da non poter essere sostenuto da solo ma, paradossalmente, condiviso con il pubblico.

Valentina Nunnari

Roma // fino al 27 luglio 2013
Felix Gonzalez-Torres
FRANZ PALUDETTO
Via degli Ausoni 18
339 3882852
[email protected]
www.franzpaludetto.com

CONDIVIDI
Valentina Nunnari
Valentina Nunnari (Roma, 1987) ha studiato Architettura all’Università la Sapienza di Roma, dove si è laureata con una tesi in Storia dell’Arte Contemporanea. Attualmente è iscritta al dottorato di ricerca in “Architettura. Teorie e progetto” presso il Dipartimento di Architettura e Progetto della Facoltà di Architettura di Roma, dove si occupa di temi legati alla teoria e alla progettazione in architettura, ed è coinvolta in progetti di ricerca e pubblicazioni, svolgendo parallelamente attività di collaborazione alla didattica all’interno di uno dei Laboratori di Progettazione Architettonica I della stessa Facoltà. Da sempre appassionata di arte contemporanea, dal 2012 collabora con Artribune. Grande viaggiatrice.