Pittura, odi et amo

Pittura, pittura, pittura. In Italia odi et amo, all’estero gli piace e se ne infischiano delle querelle più ancienne degli ancient che la vogliono fuori moda e anche un po’ conservatrice. E da Edward Cutler, a Milano, la pittura trionfa fino al 12 maggio.

Dario Sbrana, lamadonnaold

A riconferma che oltre confine certi problemi non ce li hanno, la galleria di Edward Cutler propone Interno e Memoria, dodici inediti su cavalletto che riflettono intimamente sul rapporto tra mezzo e immaginario culturale contemporaneo. Così, mentre Ozmo costruisce una lanterna magica sulla quale ruotano – con mise d’antan –  i punti cardinali dell’attualità, tra guerra, potere, religione, in un carosello orwelliano sul quale solo l’arte regna sovrana, Mauro Di Silvestre esaspera il particolare nell’iperrealtà e avvolge il racconto tra le coltri del ricordo. Dario Sbrana scompone le Madonne della tradizioni, in una decostruzione che non è solo stilistica; Eugenia Lecca si auto-smaterializza, affidando allo spazio circostante il compito di conferirle i contorni; Daniele Messineo rinverdisce l’esercizio de La Linea di Cavandoli, costruendo immagini con un solo segno, che diventa vate della precarietà della riflessione esistenziale dell’uomo contemporaneo.

Santa Nastro

Milano // fino al 12 maggio 2013
Interno e Memoria
a cura di Valentina Casacchia
artisti: Veronica Botticelli, Mauro Di Silvestre, Giostrick and the Puzzle Family, Eugenia Lecca, Barbara Salvucci, Manuel Leyva Martinez, Martina Merlini, Daniele Messineo, Ozmo, Pax, Rae Martini, Dario Sbrana
EDWARD CUTLER
Via dell’Orso 12
02 39831032
[email protected]
www.edwardcutler.com

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.