Il fantascientifico Raffaele Fiorella

“Le cose che non accadono”: la geografia della fantascienza nelle visioni senza tempo di Raffaele Fiorella. Così il Museo Nuova Era di Bari raccoglie, fino al 17 giugno, i recenti lavori in computer grafica dell’artista pugliese.

Raffaele Fiorella, Le cose che non accadono

Paesaggi onirici, metafisici, immersi in atmosfere rarefatte, sospesi in una dimensione atemporale. Luoghi inventati, visioni irreali nate da “un libro mai letto“. Sono Le cose che non accadono, gli ultimi lavori – immagini realizzate in computer grafica – di Raffaele Fiorella (Barletta, 1979). La poetica dell’artista pugliese attraversa una fase sperimentale, che si esprime in un’atipica “archeologia della fantascienza“, come precisa il curatore della mostra, Lorenzo Madaro. Ecco infatti navicelle spaziali che s’incastrano tra i rami degli alberi in un deserto lunare, o bizzarre astronavi che si stagliano tra i ghiacciai di un mare calmo e cristallino. O ancora, mobili che “danzano” nelle profondità dell’oceano. “Le cose che non accadono”, spiega Raffaele Fiorella, “sono le cose inusuali: ho immaginato un futuro ‘goffo’ , approssimativo, che s’incontra con la natura. Ma non c’è una valenza critica sulla tecnologia nel mio lavoro, anzi, a mio avviso ci può essere sinergia tra futuro e natura. Da qui”, conclude l’artista, “il senso di serenità che ho inteso trasmettere attraverso le mie opere e che non ho voluto vincolare a una tematica precisa“.

Cecilia Pavone

Bari // fino al 17 giugno 2013
Raffaele Fiorella – Le cose che non accadono
a cura di Lorenzo Madaro
MUSEO NUOVA ERA
Strada dei Gesuiti 13
080 5061158
[email protected]
www.museonuovaera.it

CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".
  • Peccato che gli orari non prevedono mai aperture in giorni di fine settimana la mattina.