Fate strada all’arte. C215 alla Wunderkammern

Si estende ben al di là delle pareti della Wunderkammern, fino alle strade limitrofe a Tor Pignattara e oltre. È la singolare esposizione di C215, uno dei maggiori esponenti della Street Art internazionale. A Roma, fino al 24 maggio.

C215, Una mamma, Courtesy Wunderkammern, foto Marco Marchese

Non poteva certo confinare la sua espressione a un ambito predefinito, Christian Guémy, in cifre C215 (Bondy, 1973). E neanche sfuggire a un tema – Mea Culpa – che sembra tagliato apposta per questa città. Mutuata da studi accademici di elevato profilo, la sua opera si fonda su una consapevolezza storica non comune, che emerge con vitalità inusitata nell’esposizione alla Wunderkammern.

A sorprendere non sono solo i riferimenti espliciti a Caravaggio, ma anche la determinazione a perdere il contatto con la superficie muraria tanto cara agli artisti di strada, alla ricerca di altri supporti fisici per gli stencil. Quasi a ricordare che i suoi lavori, pur realizzati appositamente per la galleria, sono in verità estranei a quel contesto e presto vorrebbero tornare là dove li aspettiamo: a prender pioggia sulla cassetta della posta o nella trincea del sottopasso. Come di fatto avviene all’esterno della galleria.

Alessandro Iazeolla

Roma // fino al 24 maggio 2013
C215 – Mea Culpa
a cura di Giuseppe Ottavianelli

WUNDERKAMMERN
Via Gabrio 124

06 45435662
[email protected] 
www.wunderkammern.net

CONDIVIDI
Alessandro Iazeolla
Alessandro Iazeolla (Roma, 1960), Architetto iscritto all’Ordine professionale dal 1988. Ha conseguito i diplomi di maturità classica e di maturità artistica. Attualmente è quadro direttivo di una società a controllo pubblico. Ha operato dagli Anni Ottanta nel campo della ricerca storico-archeologica e della documentazione d’arte con numerose pubblicazioni su libri e periodici specializzati. Si occupa di fotografia sperimentale e di storia della fotografia e ha tenuto corsi specialistici in istituti superiori. Collabora con la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma La Sapienza per seminari di studio sul rapporto tra percezione visiva e produzione artistica. È iscritto al Ruolo dei Periti e degli Esperti in Fotografia d'Arte presso la C.C.I.A.A. di Roma. È vicepresidente di un'associazione per la promozione dell'arte con sede a Roma.
  • FuoriDentro

    Diamo atto alla Wundercammerk di fare delle mostre sempre di qualità dai

  • bonito olivo

    daje…