Ricucire la guerra, dorare la morte. Franko B da Antonio Marras

Nel giardino segreto milanese di Nonostante Marras, fino al 7 aprile, i grandi ricami di Franko B sono il “Fil Rouge” che lega dramma e poesia. Tra libri, abiti e pasticcini, un ambiente accogliente per le opere e per il visitatore. Lontano dall’asetticità del white cube.

Franko B - Fil Rouge - veduta della mostra presso Nonostante Marras, Milano 2013

Nessuna performance cruenta, ma Franko B (Milano, 1960; vive a Londra) sa bene che il sangue può essere evocato senza essere rappresentato. Le grandi tele che trovano casa nel salotto incantato di Antonio Marras parlano di ferite, di guerra e di potere. Ricamate con doppio filo di cotone rosso, le giubbe ornate di medaglie divengono elemento identitario dei giovani soldati, estrapolati da conflitti diversi, sottratti alla guerra e portati alla tela. Non è più il corpo a essere trafitto, ma il tessuto bianco, su cui si sono cucite le sagome. La solitudine dei militari dai volti imberbi è sanata solo in Kiss n. 1, nell’intreccio di un bacio. Riproponendo e approfondendo una tipologia di lavori che era stata presentata nella retrospettiva al PAC del 2010, l’artista ha dorato oggetti e animali imbalsamati, memento mori efficaci, che ricordano come anche Re Mida abbia rischiato di morire di fame.

Marta Cereda

Milano // fino al 7 aprile 2013
Franko B – Fil Rouge
a cura di Francesca Alfano Miglietti
NONOSTANTE MARRAS
Via Cola di Rienzo 8
02 89075001
[email protected]
www.antoniomarras.it/it/nonostantemarras.aspx

CONDIVIDI
Marta Cereda
Marta Cereda (Busto Arsizio, 1986) è critica d’arte e curatrice. Dopo aver approfondito la gestione reticolare internazionale di musei regionali tra Stati Uniti e Francia, ha collaborato con musei, case d’asta e associazioni culturali milanesi. Dal 2011 scrive per Artribune.
  • andreina de tomassi

    Cari amici, mi piacerebbe avere un recapito di Francesca Alfano Miglietti (che intervistai molti anni fa al tempo della sua rivista “Virus”), ne ho perso le tracce. Se non potete darmi un recapito, vi lascio il mio: Andreina De Tomassi 342 3738966. Sarei felice se poteste farglielo avere! Grazie per la gentilezza! andreina