Minimal, che passione!

Doppia mostra all’insegna del minimalismo negli spazi di Brand New Gallery a Milano. Dal percorso ipertrofico di “Beyond the Object”, con ben 37 artisti esposti, alla personale della giovane iraniana Nazafarin Lotfi. Fino al 9 marzo.

Beyond the Object - Brand New Gallery, Milano 2013

Nella collettiva Beyond the object, artisti di diversa età e nazionalità sono accomunati dalla produzione di opere post-minimaliste ispirate all’Anti Form di Robert Morris: assemblaggi neodada, dipinti modulari che utilizzano legno, vetro, alluminio e altri materiali industriali in cui la casualità è il minimo comun denominatore del processo creativo. Niente di nuovo all’orizzonte nelle stesure compatte di Hayal Pozanti, nel tono su tono di Andy Boot, nelle ricerche spaziali di Virginia Overton.

Nazafarin Lotfi - Love at last sight - 2013 - Brand New Gallery, Milano 2013
Nazafarin Lotfi – Love at last sight – 2013 – Brand New Gallery, Milano 2013

Negli ambienti della sua personale, invece, Nazafarin Lotfi (Mashad, 1984; vive a Chicago) circoscrive i ritmi dello spazio con le sue tele, evidenzia i vuoti più che i pieni, crea un involucro che amplifica, proprio per il suo isolamento, la percezione psico-sensoriale dello spettatore. Anche lei adotta un linguaggio essenziale e la pennellata ripetitiva sulle tonalità del nero, bianco e grigio lascia trasparire inserti di scotch e graffette, partecipando del motivo iconografico ricorrente nell’arte contemporanea del quadro come antiquadro.

Deianira Amico

Milano // fino al 9 marzo 2013
Beyond the object
Nazafarin Lotfi
BRAND NEW GALLERY
Via Farini 32
02 89053083
[email protected]
www.brandnew-gallery.com

CONDIVIDI
Deianira Amico
Deianira Amico (Milano, 1987), storico dell'arte, si è laureata all'Università degli Studi di Milano. E' membro del comitato scientifico dell'Associazione Amici di Piero Gauli di cui segue la curatela di diverse iniziative; lavora nel settore della gestione delle gallerie d'arte contemporanea e l'organizzazione di eventi. Scrive per Artribune, Espoarte Magazine, Inside Art.