Irma Blank. L’espressività del silenzio

Il silenzio nel frastuono: in un periodo in cui siamo sopraffatti dall’uso e abuso di troppe parole, la mostra su Irma Blank offre uno spiraglio meditativo. A Bologna da P420, fino al 30 marzo.

Irma Blank, Radical Writing, Schrifzug=Atemzug vom 4-8-1988, 1988

L’opera dell’artista tedesca Irma Blank (Celle, 1934) procede per cicli in cui l’atto dello scrivere e quello del dipingere si uniscono, dettati dal tempo reale della vita. Nelle prime serie (Eigenschriften e Trascrizioni) l’artista copia l’impaginazione tipografica di libri reali, ma la riempie metodicamente di segni, privi di significato linguistico. Nei cicli più recenti (Radical Writings, Avant-testi) l’occhio segue affascinato la complessa ripetitività del gesto pittorico di “scrittura”. Questo linguaggio incomprensibile, in bilico tra la meccanicità del gesto e l’individualità dell’azione, lascia spazio al senso più profondo: quello dell’esistenza.

Elena Tonelli

Bologna // fino al 30 marzo 2013
Irma Blank – Senza Parole
P420
Piazza dei Martiri 5/2
051 4847957 / 320 5635213
[email protected]
www.p420.it

CONDIVIDI
Elena Tonelli
Nata a Trento nel 1985, dopo il diploma classico si è laureata in Storia e Tutela dei Beni Culturali nell’Ateneo di Padova con una tesi sulla critica tedesca a Fernand Léger (2008). Trasferita a Bologna per seguire la magistrale in Arti Visive, curriculum contemporaneo, si è laureata, di nuovo a pieni voti, con una tesi su Wolf Vostell (2011). Attualmente sta seguendo il primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici sempre presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna. Da sempre interessata all’arte e agli eventi culturali, con particolare riferimento ai loro risvolti contemporanei, Elena ha collaborato con diversi Enti pubblici per l’organizzazione di eventi culturali e mostre. Nel 2008 presso la Galleria Civica Cavour per la mostra Novecento al museo (Padova), nel 2010 supporto per l’evento Draft. Performing Videoart and Music (Bologna, a cura di Silvia Grandi) e per la mostra ART//TUBE, L’arte alla prova della creativita’ amatoriale (Padova, a cura di Guido Bartorelli).