Collusi e felici

Una denuncia politico-sociale, quella di Scarabello alla sua terza personale da The Gallery Apart a Roma. Al tempo stesso, un’indagine introspettiva sulle pulsioni che governano la psiche. Fino al 28 febbraio.

Alessandro Scarabello, Uppercrust #9, 2011, acrilico e olio su tela, cm187x154, courtesy the Gallery Apart, Roma

Campeggia nello spazio espositivo, la struttura a parallelepipedo: tre grandi tele unite da cerniere. Vi sono ritratte, a grandezza naturale, coppie di personaggi che nell’immaginario di Alessandro Scarabello (Roma, 1979) appartengono agli Uppercrust. Così la cultura anglosassone definisce gli appartenenti alle élite di potere che si sostengono l’un l’altro tramite alleanze e collusioni. Davanti ai nostri occhi sfila una variegata serie di “maschere” dipinte con colori acidi, senza realismo, che ben ne riproduce la narcisistica consapevolezza dello status. Sullo sfondo, la desertificazione dell’ambiente corrisponde a quella interiore. Una pittura di matrice espressionista consente di accedere al carattere dei soggetti e assume accenti di denuncia politico-sociale. Al tempo stesso – nei piccoli formati, dove la fisionomia dei volti tende a baconiana disgregazione o rappresentazione con fattezze animali – svela un’indagine introspettiva sulle pulsioni che governano la psiche. L’ambivalenza tra aggressività e frustrazione, tra invidia e ammirazione nei confronti di un oggetto creduto onnipotente, ne rende difficile la differenziazione trasformandolo in effige di un incolmabile vuoto.

Lori Adragna

Roma // fino al 28 febbraio 2013
Alessandro Scarabello – Uppercrust
THE GALLERY APART
Via di Monserrato 40
06 68809863 
[email protected]
www.thegalleryapart.it

CONDIVIDI
Lori Adragna
Lori Adragna nata a Palermo, vive e lavora a Roma. Storico dell’arte con perfezionamento in simbologia (Arte e simboli nella psicologia junghiana). Critico e curatore indipendente, dal 1996 organizza mostre ed eventi culturali per spazi privati e pubblici tra cui: Museo Nazionale d’Arte orientale di Roma; Villa Piccolomini, Roma; Museo D'Annunzio, Pescara; Teatro Palladium, Università Roma Tre; Teatro Furio Camillo, Roma; Palazzo Sant’Elia, Palermo; Museo di Capodimonte, Napoli; Complesso monumentale di San Leucio, Caserta; Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, Roma. In veste di consulente editoriale e artistico ha collaborato inoltre per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (realizzando cataloghi e mostre nel Complesso monumentale di S. Michele a Ripa). I suoi testi sono pubblicati su enciclopedie, libri, cataloghi, in Italia e all’Estero. Scrive come free lance per numerose riviste specializzate nel settore artistico.