Acqua lieve e colorata

Tra punte di colore e acqua in cui discioglierlo, la collettiva Hotel Acquarello scava una filastrocca in un interno meneghino. Numerosi artisti, giovani e meno, raccolti con gusto sorprendente. A Milano, fino al 30 gennaio.

Licia Maglietta e Nicola De Maria

Negli anni Settanta nessuno andava alle mostre di Toselli. I milanesi ne erano scioccati, sono abitudinari” riferisce una novantenne e lucida Lisa Ponti, seduta in galleria; fuori giunge qualche luce dall’Arco della Pace. “Toselli ha rotto il ghiaccio, e noi ora siamo sul ghiaccio galleggiante”, ride. Se nell’arte contemporanea propriamente detta prevalgono opere ostiche (un po’ come l’intellettuale che parla sforzandosi di risultare incomprensibile), qualcuno sa ancora incedere con leggerezza all’interno di una ricerca personale coerente.
L’atmosfera è tra il liquido e l’aereo: le nuvole di Giampaolo Truffa, lune e cieli inscatolati da Bonomo Faita, gli acquerelli limpidi di Fabrizio Braghieri. E poi ancora Claus Larsen, Angelo Formica, Antonio Serrapica e l’attrice Licia Maglietta, che porta quello che sembra un dolce sradicamento. Se si potessero bere, queste opere…

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 30 gennaio 2013
Hotel Acquarello
GALLERIA TOSELLI
Via Mario Pagano, 4/ via Guerrazzi
[email protected]
www.galleriatoselli.com

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.
  • Antonio Serrapica eccellente e graziosa la sua pittura piena di riferimenti narcisisti che conquistano gli animi di tutti , colori del Sud e del mediterraneo poi le cozze tutto amalgamato e composto bravo.
    Citazioni invisibili ma esistenti .
    Nota acritica by Roberto Scala