L’arte del Novecento secondo il Monte dei Paschi

Una mostra con numerosi capolavori del Novecento italiano. Ma anche un’occasione per mettere in luce due singolari esperienze di collezionismo bancario. Fino al 24 febbraio a Mantova, negli eleganti spazi di Palazzo Te.

Gino Severini, L'équilibriste o Maschere e rovine, 1928, olio su tela

Si è aperta l’11 novembre scorso a Mantova, nella cornice rinascimentale di Palazzo Te, la mostra Dipinti, sculture e disegni del Novecento. Esperienze di collezionismo nelle raccolte della Banca Monte dei Paschi di Siena e della Fondazione Banca Agricola Mantovana, un evento che permette di trovare opere che vanno dagli anni Venti ai Quaranta del Novecento, lavori spesso sottovalutati o dimenticati a favore di più avanguardistici e ricercati esiti. Nelle parole della critica d’arte Margherita Sarfatti, riportate nel catalogo edito da Skira: “perché tutti possono intenderne i lati rappresentativi, non ermetici, semplici, e tutti possono presentirne oscuramente l’afflato di mistero spirituale interiore, il quale non viene dagli artifici apparenti, ma dal senso del prodigio, posto alle radici dell’essere”.

Ottone Rosai, I giocatori di toppa, 1928, olio su tela

Le opere di Carlo Carrà, Ottone Rosai, Giorgio Morandi, Filippo De Pisis, Gino Severini, Giorgio De Chirico, Antonio Donghi (solo per citarne alcuni), sono state acquisite a partire dal 1979, e sono tante e tali da aver consentito la costruzione di un percorso espositivo coerente, a riprova della consapevolezza e lungimiranza delle scelte fatte in un costante dialogo con gli studi critici dell’epoca. La mostra, che durerà fino al 24 febbraio 2013, è stata curata da Barbara Cinelli e Donatella Capresi (alla quale si devono molte lungimiranti acquisizioni  in ambito Montepaschi e Banca Toscana nei decenni passati), con la collaborazione di Daniela Sogliani, e si pone in un’ideale linea di continuità con l’esposizione in corso a Firenze a Palazzo Strozzi Anni Trenta. Arti in Italia oltre il fascismo nell’ottica di una riscoperta che vuole farsi perdonare una dimenticanza su cui pesa ancora, come un’ipoteca pesante, il tormentato contesto storico di quegli anni.

Laura Ghirlandetti

Mantova // fino al 24 febbraio 2012
Dipinti, sculture e disegni del Novecento. Esperienze di collezionismo nelle raccolte della Banca Monte dei Paschi di Siena e della Fondazione Banca Agricola Mantovana
a cura di Barbara Cinelli e Donatella Capresi
Catalogo Skira
PALAZZO TE
Viale Te 13
0376 323266 / 199 199 111
www.centropalazzote.it
www.mantovanovecento.it