Dipingere al giorno d’oggi. John Copeland a Bologna

Fino al 21 dicembre, la Galleria Marabini presenta la prima personale italiana del pittore californiano. In mostra alcuni dei dipinti recenti di John Copeland, all’insegna di un irriverente linguaggio metapittorico.

John Copeland, Pictures In The Dictionary, 2012

John Copeland (California, 1976; vive a New York) dipinge spesso scene insolite. In I’ll Let You Be In My Dream If I Can Ruin Yours la produzione pittorica creata dai personaggi dipinti entra a far parte dell’opera vera e propria, in un fitto gioco di rimandi visivi. I soggetti ritrattati da Copeland sono colti in attività banali e quotidiane o nell’atto di dipingere, ma ci sono anche riletture della tradizione pittorica. Nella tela Through The Eyes Of A Clown un teschio, latore di un memento mori d’altri tempi, sembra denunciare in realtà l’ineffabilità dell’attuale società dello spettacolo.
La pittura volutamente sgrammaticata di Copeland ed i temi trattati recuperano in modo licenzioso tanta storia dell’arte recente. Non manca nulla, dal Neo-Espressionismo alla Bad Painting, fino all’Espressionismo Astratto: tutto viene riletto in una chiave innovativa e personale.

Elena Tonelli

Bologna // fino al 21 dicembre 2012
John Copeland – Youʼ ll Never Be The Same
GALLERIA MARABINI
Vicolo della Neve 5
051 6447482
[email protected]
www.galleriamarabini.it

CONDIVIDI
Elena Tonelli
Nata a Trento nel 1985, dopo il diploma classico si è laureata in Storia e Tutela dei Beni Culturali nell’Ateneo di Padova con una tesi sulla critica tedesca a Fernand Léger (2008). Trasferita a Bologna per seguire la magistrale in Arti Visive, curriculum contemporaneo, si è laureata, di nuovo a pieni voti, con una tesi su Wolf Vostell (2011). Attualmente sta seguendo il primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici sempre presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna. Da sempre interessata all’arte e agli eventi culturali, con particolare riferimento ai loro risvolti contemporanei, Elena ha collaborato con diversi Enti pubblici per l’organizzazione di eventi culturali e mostre. Nel 2008 presso la Galleria Civica Cavour per la mostra Novecento al museo (Padova), nel 2010 supporto per l’evento Draft. Performing Videoart and Music (Bologna, a cura di Silvia Grandi) e per la mostra ART//TUBE, L’arte alla prova della creativita’ amatoriale (Padova, a cura di Guido Bartorelli).
  • Ghin Domenico

    Finalmente Pittura ! Senza nulla togliere alle altre arti……

  • Zamlap

    Questa pittura sciattamente espressionista non interessa nessuno.

  • Ghin Domenico

    Bisognerebbe talvolta fare dei distinguo anche perchè oggi più che mai intendiamo per espressionismo un calderone piuttosto ampio contenente svariate inclinazioni e sfumature solo perchè riconducibili a un certo genere figurativo, per cui alla fine risulta fuori luogo dare del sciatto a tutto.