Quarto faccia a faccia. Gasparini e Prestileo da Whitelabs

La pittura attraverso due visioni diametralmente opposte. Un suggestivo contraddittorio fra gli artisti Max Gasparini ed Enzo Prestileo. Fino al primo dicembre da Whitelabs a Milano, per la quarta puntata di Vis-à-vis.

Vis-à-vis #4 - Max Gasparini - Whitelabs, Milano 2012

Dall’esplorazione della materia di Max Gasparini (Rovato, 1970) alla metafisica delle nature morte di Enzo Prestileo (Napoli, 1957), un vis-à-vis seducente tra volti emersi dalla ruggine di vecchie lamiere e forme e colori iperrealistici. I lavori di Gasparini sono il risultato di un’intensa ricerca sulla vita della materia dapprima sottratta alla decomposizione, quindi nei segni e nelle pieghe reinterpretata e, infine, trasposta in volti e corpi che sembrano preesistenti al gesto pittorico. Undici opere, a tratti sublimi: Breath, O, Panopticon. La luce, data da una sorprendente stesura del colore, è la protagonista indiscussa delle tele di Prestileo, dove oggetti, persone, paesaggi affiorano in una tridimensionalità che è sbalorditiva: si vedano Melagrana e Bacco e Arianna. “Prestileo adopera decine di migliaia di pennellate per raggiungere a ritrarre le non cose”, scrive nel testo critico il curatore Nicola Angerame, “sa analizzare e polverizzare visivamente il reale fino a raggiungere la sua radice: la pelle”.

Caterina Misuraca

Milano // fino al 1° dicembre 2012
Vis-à-vis #4 – Pittura a fior di pelle
a cura di Nicola Davide Angerame
WHITELABS
Via Tiraboschi 2
348 9031514
[email protected]
www.whitelabs.it

CONDIVIDI
Caterina Misuraca
Caterina Misuraca nata a Lamezia Terme nel 1976. Vive e lavora a Milano. Laurea all’Università di Bologna in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo. Giornalista di cronaca, politica, costume e società. Curatrice mostre d’arte sociale (tra queste: OggettInstabili - Moti Urbani StazionImpossibili). Contitolare Agenzia di Comunicazione Misuraca&Sammarro. Organizza eventi di critical fashion ed ecodesign (tra questi: Natura Donna Impresa Verso Expò 2015 - IOricicloTUricicli). Dal 2008 collaboratrice di Exibart, da marzo 2011 passa ad Artribune.
  • calos

    per me hanno sbagliato mestiere…la pittura è un’altra cosa…