Miazbrothers. Prendi l’antimateria e fanne un’esperienza visiva

La tela per ricordare che siamo fatti di milioni di particelle che, in continua evoluzione e interazione, costituiscono il magma anti-materiale da cui nascono spontanee associazioni visive. Fino all’8 dicembre, i Miazbrothers a Barcellona

Miazbrothers - Antimatter Series - veduta della mostra presso la Galería Y Club De Arte Contemporáneo B14, Barcellona 2012

Dopo anni di ricerca e sperimentazione di linguaggi, è nella pittura che i fratelli milanesi Roberto e Renato Miaz (1965 e 1968) scelsero di concentrare una ricerca quasi ossessiva dell’antimateria. Vincitori della sezione pittura del 5° Premio Arte Laguna, i Miazbrothers presentano Antimatter Series, primo solo show in terra spagnola, dove risiedono da alcuni anni.

Sono le situazioni di fronte alla stessa tela, a fare in modo che gli elementi della pittura generino una definizione piuttosto che un’altra. La mimesi pittorica che gioca sull’inganno genera un grande effetto trompe-l’oeil, per cui lo spettatore è chiamato a riflettere sulla certezza che ciò che si osserva è il frutto di una sintesi tra i limiti dell’occhio umano e la capacità dell’artista di falsare ciò che si vede. Dematerializzando le linee della pittura, la serie Antimatter esprime una sostanziale indeterminazione che, invocando il campo della memoria, attiva la consapevolezza dell’innata necessità a ristabilire il limite dell’esperienza visiva.

Enrichetta Cardinale Ciccotti

Barcellona // fino all’8 dicembre 2012
Miazbrothers – Antimatter Series
a cura di Patricia Carrasco Nevado
GALERÍA Y CLUB DE ARTE CONTEMPORÁNEO B, 14
Johann Sebastian Bach 14
[email protected]
www.b14.es

CONDIVIDI
Enrichetta Cardinale Ciccotti
Enrichetta Cardinale Ciccotti (Napoli 1986, vive a Barcellona). Storica dell’arte, generazione erasmus. Per evitare la tanta agoniata sindrome post-erasmus ha fatto una serie di giri, ma dall'estero non è più tornata. Dopo le ricerche per tesi a Monaco di Baviera si è trasferita a Barcellona per studiare exhibition design. In Spagna ha collaborato per la galleria masART, la fiera d’arte contemporanea SWAB e l’Istituto di Cultura Italiana. Si occupa di stampa internazionale, contenuti web e social media per eventi culturali e portali. Collabora per il Sónar Advanced Music and New Media Art Festival. Scrive per Artribune dal 2012.
  • Gabriel Vox

    Il concetto e’ molto interessante ma i dipinti sono di un banale.. Gia’visto e inflazionato. Poi volendo fare un esatto discernimento, i lavori suggeriscono il tema della “decomposizione”, che c’entra l’antimateria, che simmetricamente e’ la trasposizione della materia con valore inverso in un altro spazio/tempo detto multiverso. Comunque a suffragare quanto detto sopra c’e’ pure il marchio doc di provenienza, il premio arte laguna con tutti i suoi “grandi” competenti che vi fanno parte.
    Gabriel Vox