Terzo disvelamento a Bergamo

Terza e ultima tappa del progetto Contemporary Locus. A essere riaperto e svelato al pubblico, dopo il Luogo Pio Colleoni e la Cannoniera di San Giacomo, è ora l’ex Hotel Commercio di via Torquato Tasso. Una delle prime strutture alberghiere di Bergamo.

Vlad Nanca - performance site specific da Terrorist Balloon - cortile dell’ex Hotel Commercio, Bergamo 2012 - photo Maria Zanchi

L’edificio risale al 1300, quando al posto dell’Hotel Commercio sorgeva un complesso conventuale, divenuto luogo di accoglienza in epoca rinascimentale e rimasto in attività fino al 2004, anno in cui ha definitivamente chiuso i battenti. Questo lungo iter può far immaginare quanto il luogo sia ricco di storia e arte. Una eredità che ora rivive nelle sale abbandonate del piano terra, grazie all’interazione con opere contemporanee site specific.
Nella prima sala si trova l’installazione sonora della bolognese Francesca Grilli, simbolicamente legata alla tradizione della città in quanto riproduce ciclicamente i cento rintocchi delle campane della cattedrale di Bergamo, accompagnando il visitatore lungo tutta la mostra.

Nelle stanze contigue le due opere dell’artista rumeno Vlad Nanca intendono da una parte farci entrare nel suo mondo fatto d’ironia e legame con la storia del suo Paese attraverso l’installazione Terrorist Balloon; dall’altra reinterpretano la struttura stessa dell’ex hotel, riutilizzando le lampade originali della stanza, per farle diventare un’installazione luminosa sempre diversa a seconda dei punti di vista da cui la si guarda.
Durante l’inaugurazione della mostra si è anche tenuta la performance Arriverà e ci coglierà di sorpresa di Francesca Grilli, in cui una coppia di ballerini non professionisti hanno danzato un tango per tutta la serata, richiamando le serate che si svolgevano nell’albergo prima della sua chiusura.

Francesca Grilli – Arriverà e ci coglierà di sorpresa – 2012 – performance all’ex Hotel Commercio, Bergamo – photo Maria Zanchi

Anche questa volta, la riscoperta di un luogo antico e dismesso della città di Bergamo attraverso il dialogo con l’arte contemporanea si accompagna specularmente all’avvento delle nuove tecnologie, grazie alla app gratuita scaricabile su iPhone e iPad e creata per l’occasione.

Ginevra Are Cappiello

Bergamo // fino all’11 novembre 2012
Contemporary Locus 3 – Francesca Grilli / Vlad Nanca
a cura di Paola Tognon
EX HOTEL COMMERCIO
Via Torquato Tasso 88
[email protected]
www.contemporarylocus.it

CONDIVIDI
Ginevra Are
Ginevra Are Cappiello (Alghero, 1986), dopo due anni all’estero si trasferisce a Milano per studiare all’Università IULM, dove frequenta l’ultimo anno di specialistica in Arti, Patrimoni e Mercati. In seguito a un’esperienza presso la Casa d’Aste Christie’s, ha preferito focalizzarsi su altri interessi e passioni come le organizzazioni non profit, la curatela per l’arte contemporanea, la scrittura creativa e le politiche culturali per il territorio. Nel 2011 ha fatto uno stage presso lo spazio curatoriale non profit Peep-Hole e collabora assiduamente con diverse associazioni attente al ruolo dei giovani nell’arte contemporanea come Cyou, Art for Business e altre. Ha curato la mostra “Igort. Pagine Nomadi” alla Triennale di Milano. Al momento sta approfondendo il ruolo positivo della partecipazione culturale sul benessere psico-fisico delle persone. Dal 2011 collabora con Artribune.