Artschwager: l’altra via del Pop

La Gagosian Gallery di Roma espone Richard Artschwager. L’artista americano, a 89 anni suonati, è alla sua prima mostra romana. E tutta la mondanità capitolina risponde all’appello. Fino al 31 ottobre.

Richard Artschwager - Piano Grande - 2012 - Courtesy Gagosian Gallery - photo Robert McKeever

Da Gagosian va in scena la personale di Richard Artschwager (Washington, 1923), che ha accolto il suo pubblico con un punto esclamativo a grandezza umana in ispida fibra sintetica, uno dei tanti segni di punteggiatura che l’hanno reso famoso nel mondo.

Nella sala grande il corpo principale dell’opera è composto da quattro sculture-pianoforte, finti mobili in formica e cellotex dipinto dalle forme squadrate e minimaliste. Giochi di parole, allusioni visive e citazioni alla storia dell’arte concettuale. Strumenti immaginari con doppie tastiere e doppi pedali, più vicini all’idea di rappresentazione che all’oggetto concreto. L’artista una volta ha detto: “L’arte che creo si colloca a un passo dalla normalità della vita quotidiana” e nello specifico, ogni scultura rappresenta una variazione sull’oggetto reale che con l’uso di espedienti visivo retorici esalta la passione di Artschwager per la fuga e il contrappunto.

Federica Polidoro

Roma // fino al 31 ottobre 2012
Richard Artschwager
GAGOSIAN GALLERY
Via Francesco Crispi 16
06 42086498
[email protected]
www.gagosian.com

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.