Leggera osservazione. Dal punto di vista di Grazia Toderi

Immagini contemporanee e suggestioni urbane in continuo mutamento ipnotizzano l’osservatore. E lo riconducono alla propria dimensione quotidiana. Grazie alle opere di Grazia Toderi in mostra a Pescara, da Vistamare. Fino al 29 settembre.

Grazia Toderi - Atlante rosso

Atlante rosso, questo il titolo della nuova personale di Grazia Toderi (Padova, 1963; vive a Torino e Milano) presso la Galleria Vistamare di Pescara. L’artista presenta una serie di nuove opere fotografiche e tre inedite proiezioni video con il consueto lirico, e allo stesso tempo robusto, approccio alla realtà e alla luce.
La Toderi, nel manipolare le immagini, attraverso il video e la fotografia, propone i suoi punti di vista sulle città e sugli spazi urbani, con suggerimenti ipnotici, in cui il tempo che passa inesorabile viene analizzato e sospeso in un clima fluttuante. La grande energia emotiva osserva i simboli della contemporaneità attraverso la luce e la sovrapposizione di immagini. Il movimento dei fotogrammi, che si fondono e dialogano armoniosamente tra loro, riconduce ad arcaici rituali che si intrecciano perfettamente con l’utilizzo dei mezzi tecnologici.

Chiara Natali

Pescara // fino al 29 settembre 2012
Grazia Toderi – Atlante rosso
VISTAMARE
Largo dei Frentani 13
085 694570
[email protected]
www.vistamare.com

 

CONDIVIDI
Chiara Natali
Chiara Natali (Milano 1982), vive e lavora tra Teramo e Roma. Dopo essersi laureata in Scienze della comunicazione e in Storia dell’arte contemporanea a Bologna, si è dedicata all’approfondimento degli aspetti manageriali e progettuali in ambito culturale. Membro della direzione artistica di BMidea (Teramo), realtà che si occupa dell’organizzazione di manifestazioni artistiche e musicali, è co-responsabile organizzativa del progetto di street art e writing urbano Teramo Urban Museum e collabora da quasi un anno con il dipartimento di arte contemporanea della GNAM (Roma).
  • tods

    L’unica videoartista che abbiamo in Italia che possiamo esportare…

  • Emidio De Albentiis

    Peccato averne dato notizia su Arttribune il giorno dopo la chiusura! Comunque grazie lo stesso per la segnalazione

    • Ciao Emidio, in realtà il giorno della chiusura, non quello dopo (l’articolo è del 29 settembre). Hai comunque ragione: tentiamo di essere sempre sul pezzo, spesso in anteprima, talora in super-anteprima. Ma capita anche di arrivare tardi. C’est la vie!

  • Angelov

    Un artista che sa esprimere con immagini di evanescente risonanza visioni atemporali.