Altrove, in un mondo visionario

Immagini silenziose ed enigmatiche: Silvia Idili ci porta in un altrove sospeso, in cui realtà visionarie prendono forma e colore in composizioni pittoriche fortemente evocative. Allo Studio Cannaviello, a Milano, fino al 15 settembre.

Silvia Idili - In assoluta sintonia - 2011

Per rigore di composizione e struttura spaziale, gli olii su tavola e carta di Silvia Idili (Cagliari, 1982; vive a Milano) sembrano guardare alle equilibrate rappresentazioni pittoriche rinascimentali, a metà tra applicazione geometrica e nuova esperienza della forma e del colore. Minimale quanto basta, la pittura di Silvia Idili evoca un immaginario di personaggi e scenari irreali, senza mai ridondare nel lato descrittivo e decorativo. Fili di festanti bandierine percorrono molte delle opere; come pietre luminose, volumi solidi incastonati al posto degli occhi compongono ritratti solenni; tendoni e veli si dispiegano in paesaggi dalle nette campiture di verde e viola. Un collage di racconti surreale, storie senza tempo per atmosfere intrise di mistero e silenziosamente catalizzanti.

Serena Vanzaghi

Milano // fino al 15 settembre 2012
Silvia Idili – Altrove
STUDIO D’ARTE CANNAVIELLO
Via Stoppani 15
02 2040428
[email protected]
www.cannaviello.net

CONDIVIDI
Serena Vanzaghi
Serena Vanzaghi (Milano, 1984) è laureata in Storia dell'arte con una specializzazione incentrata sulla promozione e l'organizzazione per l'arte contemporanea. Dal 2011 si occupa di comunicazione e progettazione in ambito culturale ed editoriale.