Sguardi contro l’oblio

Gli scatti di Dubravka Vidović testimoniano di un’antica tradizione architettonica di Shanghai che il progresso urbano inarrestabile non tarderà a cancellare. Alla galleria Alberto Peola di Torino, fino al 20 luglio.

Dubravka Vidovic - Shikumens Walls Series #1

L’artista croata Dubravka Vidović (Zara, 1970) è riuscita nella pregevole impresa di regalare ai visitatori della sua mostra Exil, presso la Galleria Alberto Peola di Torino, uno sguardo allo stesso tempo nuovo e antico su Shanghai, riscoprendo una tradizione vecchia di quasi due secoli, offuscata, come tante altre, dai labirinti di luci e dalle verticalità estreme della megalopoli cinese.
Si tratta di un’operazione di raccolta, un archivio fotografico degli shikumen, le tradizionali case di Shanghai risalenti all’epoca della Concessione Straniera, dove influenze occidentali si combinavano a quelle tradizionali dell’architettura del basso Yangtze. Il progresso urbano incessante ne sta minando l’esistenza e presto ne cancellerà ogni traccia. Gli scatti ravvicinati e compartecipi di Vidović restituiscono un caldo sentimento di perdita e si pongono come unica resistenza al forzato oblio dettato da una crescita apparentemente inarrestabile.

 

Andrea Rodi

Torino // fino al 20 luglio 2012
Dubravka Vidović – Exil
GALLERIA ALBERTO PEOLA
Via della Rocca 29
011 8124460
[email protected]
www.albertopeola.com

 

CONDIVIDI
Andrea Rodi
Andrea Rodi nasce a Chieri (TO), nel 1980. Prima di laurearsi in Filosofia presso l’Università degli Studi di Torino, con una tesi sulle influenze filosofiche nell’opera dello scrittore americano Paul Auster, ha vissuto per lunghi periodi negli Stati Uniti, a Londra e a Barcellona. Dal 2009 collabora con il MACA (Museo Arte Contemporanea Acri), per il quale ha curato le mostre Project: Lid for a Submerged Wolrd (2010), Silvio Vigliaturo. Amazzoni (2011) e Young at Art, I stay Here (2012). Negli ultimi due anni ha scritto per diverse testate nel settore dell’arte contemporanea. Attualmente, lo si può leggere su Artribune, Inside Art e sul sito Atlantidezine.it. I suoi articoli sono raccolti sul blog http://torinocult.com.