Zaino in spalla. Kounellis torna a Torino

Alla Galleria Giorgio Persano, sino al 28 luglio, una mostra “site specific” di Jannis Kounellis. Il quale torna a Torino dopo anni di assenza, ma sempre con lo spirito di “artista militante” che lo contraddistingue. Espresso negli archetipi della tragedia esistenziale.

Jannis Kounellis - Senza titolo - 2012

Ti accolgono in un susseguirsi ritmico da corteo, presenze larvate vestite di cappotti e con arti metallici. Sono i 14 cavalletti monumentali della mostra di Jannis Kounellis (Pireo, 1936; vive a Roma) alla Giorgio Persano di Torino. La tensione visiva ha il suo naturale fluire nei comparti a parete. La chiave di lettura è fornita da Persano: “Il punto di partenza è il sacco di carbone adagiato sulla sedia, prefigurante il treno che scorre sui binari ed il viaggio accompagnato dagli zaini, per ritornare ai cappotti agganciati sui cavalletti, in un circuito senza fine”.

Ritroviamo qui i materiali dell’Arte Povera, il carbone, il ferro, la iuta, pesanti cromaticamente e concettualmente. L’atmosfera straniante genera coinvolgimento, accentuato dal netto contrasto degli scuri contro il bianco delle pareti. Emerge preponderante il pittoricismo di Kounellis, giocato sin nelle pieghe delle stoffe e nelle traiettorie delle cuciture.

Milena Zanotti

Torino // fino al 28 luglio 2012
Kounellis 2012
GIORGIO PERSANO – PRINCIPESSA CLOTILDE
Via Principessa Clotilde 45
011 4378178
[email protected]
www.giorgiopersano.org

  • Stefano

    Bella mostra. Andrò a vederla