Il femminismo anticonformista di Liliana Maresca

Sculture, video e fotoperformance che legano la vita dell’artista agli avvenimenti politici del ritorno alla democrazia nell’Argentina degli Anni Ottanta. Liliana Maresca per la prima volta in Italia, in mostra alla galleria Spazio Nuovo di Roma. Fino al 30 giugno.

Liliana Maresca con sus obras - 1983 - in collaborazione con Marcos Lopez

È di grande impatto la mostra proposta da Spazio Nuovo. La personale di Liliana Maresca (Buenos Aires, 1951-1994), artista poliedrica e socialmente coinvolta, testimonia l’effervescenza dell’Argentina nel primo decennio di ritorno alla democrazia dopo gli anni di Giunta Militare. Al tempo stesso, racconta la storia di una vita dedicata all’arte.
In galleria, una serie di fotoperformance vintage in tiratura limitata che la Maresca realizzò in collaborazione con il fotografo Marcos Lopez. Lavori che vedono protagonista il corpo dell’artista e che riguardano temi come l’erotismo, la solitudine, l’identità, il valore dell’opera, i mass media. Inevitabile il confronto con artiste come Cindy Sherman e Francesca Woodman per lo stile degli scatti e per l’attenzione alle questioni di genere. Le sculture si avvicinano invece alle ultime avanguardie, soprattutto Minimalismo e Neoconcettuale. In E.T.A. torna il discorso sul genere, in Septimo Escalón l’evoluzione spirituale, mentre in Ella y Yo si indagano i legami di fraternità, eguaglianza e solidarietà. Un’artista talentuosa da riscoprire, che nei prossimi mesi sarà al Reina Sofia di Madrid.

Carla Guascone

Roma // fino al 30 giugno 2012
Liliana Maresca – Un’identità multiforme
a cura di Ludovico Pratesi
GALLERIA SPAZIO NUOVO
Via d’Ascanio 20
06 8957285
[email protected]
www.spazionuovo.net

CONDIVIDI
Carla Guascone
Carla Guascone, nata a Mar del Plata, Argentina, da genitori italiani. Dopo alcune esperienze nel mondo della moda, si laurea in Relazioni Internazionali alla Universidad del Salvador, Buenos Aires. Nel 2000 ottiene una borsa di studio del Ministero degli Affari Esteri Italiano e si trasferisce in Italia dove consegue un Master in Relazioni Internazionali Europa America-Latina presso l’Università di Bologna. Nel 2001 è stagiaire presso il Comitato Economico e Sociale dell’Unione Europea a Bruxelles. Ha lavorato per diverse istituzioni pubbliche e imprese in Italia e all’estero, assumendo tra l’altro la responsabilità di Web Editor della Sede di Buenos Aires dell’Università di Bologna. Nel 2011 decide di seguire la sua passione per l’arte e si iscrive al Master of Art dell’Università Luiss Guido Carli. Vive e lavora a Roma con la famiglia.