I sogni e le visioni di Matteo Basilé. Anzi, degli altri

Fino al 18 giugno, alla genovese Guidi&Schoen si presenta il nuovo progetto di Matteo Basilé. “Landing” lavora sul sogno e sui sognatori, ritratti l’uno a fianco dell’altro. Fra celebrità e amici.

Matteo Basilé - Landing - veduta della mostra presso la Galleria Guidi & Schoen, Genova 2012

Dopo aver dato forma e spazio alle proprie visioni, Matteo Basilé (Roma, 1974) sceglie questa volta di immortalare nei suoi scatti l’inconscio di altre persone proprio nel momento più intimo, quello del sogno. I luoghi rappresentati diventano allora oggetti, colori, paesaggi virtuali o reali accomunati dal legame con la storia personale di chi viene ritratto affianco a essi. Ogni opera, infatti, è un dittico composto dal ritratto di un sognatore e uno del sogno stesso. Personaggi celebri, come Nicola Piovani o Alessandro Haber, e amici dell’artista vengono quindi raffigurati una prima volta dall’“esterno” e una seconda dall’“interno”. La scelta del formato circolare, sia nelle piccole che nelle grandi dimensioni, aumenta l’effetto di straniamento dell’osservatore, voyeur invitato a spiare come attraverso uno specchio magico la mente di chi è ritratto.

Alice Cammisuli

Genova // fino al 18 giugno 2012
Matteo Basilé – Landing
GUIDI & SCHOEN
Vico Casana 31r
010 2530557
[email protected]
www.guidieschoen.com

CONDIVIDI
Alice Cammisuli
Alice Cammisuli è nata a Genova nel 1981. Dopo la laurea in Storia dell’Arte conseguita presso l’Università di Genova, si è specializzata in Organizzazione e Comunicazione per l’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Ha scritto testo critici, recensioni e collaborato all’organizzazione di mostre in Gallerie d’Arte e Musei con particolare attenzione al rapporto tra le arti visive e la musica. Come Ufficio Stampa ha seguito eventi artistici in tutta Italia.