“Un po’ di Hello Kitty e un po’ di Tarantino”. Gary Baseman a Roma

Si potrebbe canticchiare questo verso di Jovanotti mentre si osservano le opere di Gary Baseman. In un affascinante mix di tecniche e linguaggi, “Basemania” presenta da MondoPOP a Roma (fino al 14 aprile) un esercito di creature in cui la familiarità mediatica si confonde con una strana e ironica inquietudine.

Gary Baseman - Nightmare before Xmas (Purr)

Con una formazione nel campo della comunicazione, un’esuberante attività come illustratore e la collaborazione con gli studios Disney, l’universo iconografico di Gary Baseman (Los Angeles, 1960) non poteva che essere onirico, obliquo e seducente. Nelle nuove opere presentate a Roma, la creatività si sprigiona in personaggi di una cultura pulp e mediatica, trattati in modo sintetico e ironico.
Osservando questi lavori, la simpatia per le icone cede il passo a una sensazione di spaesamento di fronte ai messaggi di cui sono portatrici. Tenerezza e amicizia coesistono con amaro sarcasmo e inquietudine, pronti a trasformarsi improvvisamente gli uni negli altri. L’incisività delle immagini in mostra è accresciuta dall’attenzione alla tecnica e dalla preziosità dei materiali delle cornici sontuose. Al tutto si aggiunge l’invito dell’artista a vivere a pieno la propria vita, anche grazie a questi ambigui personaggi che ci ricordano continuamente la caducità umana.

Chiara Natali

Roma // fino al 14 aprile 2012
Basemania. Immaginario e arte di Gary Baseman
MONDOPOP
Via dei Greci 3006 36005117
[email protected]
www.mondopop.it 

CONDIVIDI
Chiara Natali
Chiara Natali (Milano 1982), vive e lavora tra Teramo e Roma. Dopo essersi laureata in Scienze della comunicazione e in Storia dell’arte contemporanea a Bologna, si è dedicata all’approfondimento degli aspetti manageriali e progettuali in ambito culturale. Membro della direzione artistica di BMidea (Teramo), realtà che si occupa dell’organizzazione di manifestazioni artistiche e musicali, è co-responsabile organizzativa del progetto di street art e writing urbano Teramo Urban Museum e collabora da quasi un anno con il dipartimento di arte contemporanea della GNAM (Roma).
  • Video non funziona in Germania. Musica licenza….. :-(