Materia New York

Otto artisti americani utilizzano gli spazi della galleria di Mssimo De Carlo come un diario. Una pagina fatta di materia quotidiana. Sculture, installazioni, video, supporti dipinti e fotografie raccolgono i frammenti dei giorni persi.

New York: Directions, Points of Interest - veduta della mostra presso la Galleria Massimo De Carlo, Milano 2012 - photo Matteo Piazza

Senza pretese esaustive, New York: Directions, Points of Interest si rivela una collettiva mirata e compatta. La mostra riunisce una ventina di lavori di otto artisti americani, tra i 40 e i 30 anni d’età. Otto autori che, gravitando attorno alle scene newyorchesi, ne hanno trasposto sensibilità esistenziali e difformità interpretative. Il percorso della mostra fa emergere con nettezza sovrapposizioni semiotiche e pratiche performative (applicate alla materia) di quattro artisti in particolare. Justin Matherly crea fagotti stantii bisognosi di supporto ed equilibrio (metafore dell’uomo di oggi). Valerie Snobeck processa le superfici degli specchi in cerca delle tracce che ancora nascondono. E infine Mika Tajima e Sara Vanderbeek, da ricordare per le loro parcellizzazioni geometriche.

Ginevra Bria

Milano // fino al 24 marzo 2012
New York: Directions, Points Of Interest
GALLERIA MASSIMO DE CARLO
Via Ventura 5
02 70003987
[email protected]
www.massimodecarlo.it

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.