La culla della cristianità

Allo Studio Guenzani di Milano, fino al 31 marzo è allestita la seconda personale di Claudio Gobbi. Che, attraverso 25 fotografie di chiese armene sparse tra l’Europa e l’Asia, riflette sugli incerti confini culturali del vecchio continente.

Claudio Gobbi - Sevan, Armenia

Seconda personale di Claudio Gobbi (Ancona, 1971; vive a Berlino) allo Studio Guenzani: 25 fotografie di piccolo formato catturano il rigore e l’essenzialità dell’architettura armena sacra. Armenie Ville, questo il titolo della mostra, è dunque un intenso spaccato territoriale che, come un flusso ininterrotto, si estende dalla Francia al Caucaso e dal Medioevo ai giorni nostri. Immagini di chiese che rappresentano l’eredità spirituale di quello che è stato il primo Paese cristiano nel mondo, ponte ideale tra l’Europa e l’Asia. Nata da un progetto tuttora in corso di foto-installazione e libro d’artista, l’esposizione raccoglie alcuni scatti in parte realizzati dal fotografo e in parte frutto di un lungo lavoro di collezionismo. Un’occasione per riflettere sugli incerti confini culturali del vecchio continente, approfondendone gli aspetti di identità e multiculturalità al contempo.

Alessia Delisi

Milano // fino al 31 marzo 2012
Claudio Gobbi – Armenie Ville
STUDIO GUENZANI
Via Eustachi 10
02 29409251
info@studioguenzani.it
www.studioguenzani.it

 

CONDIVIDI
Alessia Delisi
Palermitana d'origine e milanese d'adozione, intraprende la carriera di giornalista freelance subito dopo la laurea in Filosofia Estetica che consegue con il massimo dei voti e una tesi su Rayuela di Julio Cortázar. Scrive di arte, design, cultura e culinaria ed è coautrice di una pellicola indipendente argentina. Il suo rapporto con la scrittura è di natura estremamente passionale.