Il ritmo della natura

L’energia dirompente della natura sovrasta il caos individualistico della postmodernità. Quindici artisti narrano il ritmo vitale del creato. In “Natura Naturans”, poliedrica collettiva alla Primo Piano Livingallery di Lecce. Fino al 6 marzo.

Natura Naturans - Anne Stagg

Chi possiede il ritmo, possiede l’Universo”. Dalla poetica filosofica di Novalis, ricollegata al vitalismo intrinseco nella natura, nasce Nature Naturans, collettiva di respiro internazionale curata da Dores Sacquegna. Quindici artisti, italiani e stranieri, auspicano, attraverso le loro opere, un ritrovato contatto con la natura, che restituisca all’umanità quel senso di appartenenza e di comunione smarrito nel caos individualistico e nell’ipertecnologia che caratterizzano la società postmoderna.
Ecco dunque le composizioni di terra ed erba di Anne Desfour, artista francese e attivista ecologista; le sculture zoomorfe di Giorgio Carluccio, realizzate con materiali naturali come pietra, terracotta e ferro; la forza primordiale catturata dal conturbante obiettivo di James Clancy.
Delicati e al contempo vivaci sono poi gli “origami” della pittrice newyorchese Barbara Neulinger, mentre ironica e spensierata è la dimensione pop-ludica di Irene Clouthier e decisamente incisivi e magnetici risultano i disegni di Mary Ann Kokoska, che coglie l’energia vitale della physis.

Cecilia Pavone

Lecce // fino al 6 marzo 2012
Natura Naturans
a cura di Dores Sacquegna
PRIMO PIANO LIVINGALLERY
Viale Guglielmo Marconi 4
0832 304014
[email protected]
www.primopianogallery.com

CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".
  • complimenti, mi ha colpito l’opera di anne stangg, di quale materiale è composta?? immagini simili veramente la natura le da e le crea sull’acqua, è la mia ricerca fotografica da tempo.
    danilo susi, termoli

    • Cecilia

      Ciao, i materiali usati da Anne Stagg sono pastelli e acrilici su legno :)