Linee d’alta tensione

Direttamente da Israele, “Falling in Line” alla Marie-Laure Fleisch di Roma. Dove la linea, nelle sue diverse espressioni, fino al 25 febbraio riesce a scatenare tensioni fisiche ed emotive che si smarcano dai conflitti geopolitici. Per approdare in un complesso universo di simboli e citazioni.

Maya Attoun - Moving - 2009 - courtesy Givon Art Gallery - photo Elad Sarig

Che la carta sia al centro dell’indagine condotta da anni dalla Marie-Laure Fleisch è ormai noto. Ma questo 2012 si apre con un ciclo davvero formidabile e coraggioso: per la sua declinazione tutta al femminile e per aver saputo affrontare il teatro mediorientale espungendolo dai temi geopolitici che di norma ne invadono prepotentemente la scena.

Ecco come nella galassia dell’arte israeliana contemporanea si delinea la costellazione “About Paper, Israeli Contemporary Art”. Il suo artefice, Giorgia Calò, presenta oggi i lavori di due artiste che lavorano a Tel Aviv: Hilla Ben Ari (1972) e Maya Attoun (1974), ma la rassegna proseguirà per tutto il resto dell’anno con personalità quali Yifat Bezalel, Maya Zack, Etty Abergel, Yael Balaban e Ofri Cnaani. Le opere di Ben Ari e Attoun sono raccolte sotto l’insegna Falling in Line, in cui la linea diviene espressione di tensione ed energia nelle sue componenti fisiche ed emotive, generando una interazione delle installazioni con lo spazio della galleria.

Alessandro Iazeolla

Roma // fino al 25 febbraio 2012
Falling in Line – Maya Attoun / Hilla Ben Ari
a cura di Giorgia Calò
GALLERIA MARIE-LAURE FLEISCH
Vicolo Sforza Cesarini 3
06 688 91936
[email protected]
www.galleriamlf.com


CONDIVIDI
Alessandro Iazeolla
Alessandro Iazeolla (Roma, 1960), Architetto iscritto all’Ordine professionale dal 1988. Ha conseguito i diplomi di maturità classica e di maturità artistica. Attualmente è quadro direttivo di una società a controllo pubblico. Ha operato dagli Anni Ottanta nel campo della ricerca storico-archeologica e della documentazione d’arte con numerose pubblicazioni su libri e periodici specializzati. Si occupa di fotografia sperimentale e di storia della fotografia e ha tenuto corsi specialistici in istituti superiori. Collabora con la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma La Sapienza per seminari di studio sul rapporto tra percezione visiva e produzione artistica. È iscritto al Ruolo dei Periti e degli Esperti in Fotografia d'Arte presso la C.C.I.A.A. di Roma. È vicepresidente di un'associazione per la promozione dell'arte con sede a Roma.