Cicli e ricicli

Una mappa contemporanea del riciclo come strategia creativa. Questo l’obiettivo della mostra Re-cycle, allestita al MAXXI di Roma fino al 29 aprile. Disegni, modelli, paesaggi e una mostra di fotografie scattate in una discarica.

Maloca by Campana Brothers - MAXXI, Roma 2012

Oltre ottanta opere tra disegni, modelli, architetture e paesaggi, in un costante confronto tra artisti, designer, video maker e creativi. Da compulsare con calma. E, ancora, due installazioni site specific. Maloca, dei designer Campana, è una grande struttura lignea ricoperta di rafia sintetica posta all’ingresso del museo per accogliere i visitatori. Officina Roma, del collettivo tedesco Raumlaborberlin, è una struttura realizzata con materiali edilizi di recupero e arredi di scarto, costruita con gli studenti dal Dipartimento Educazione del MAXXI.

Superstudio - Monumento Continuo

A completare la mostra, c’è Permanent Error, progetto del fotografo sudafricano Pieter Hugo: 27 scatti documentano un’immensa discarica tecnologica in Ghana. Un ultimo piccolo spazio è dedicato a Ludovico Quaroni: Disegni e schizzi per San Giuliano alle Barene a Mestre, a chiudere la serie di eventi in occasione del centenario dalla nascita del noto architetto romano. Un bel pout pourri, all’insegna, appunto, del riciclo. In qualsiasi forma esso si manifesti.

Zaira Magliozzi

Roma // fino al 29 aprile 2011
Re-Cycle – Strategie per l’architettura, la città e il pianeta
MAXXI
Via Guido Reni 4a
06 39967350
[email protected]
www.fondazionemaxxi.it


CONDIVIDI
Zaira Magliozzi
Architetto, architecture editor e critico. Dalla sua nascita, fino a Marzo 2015, è stata responsabile della sezione Architettura di Artribune. Managing editor del magazine di design e architettura Livingroome. Corrispondente italiana per la rivista europea di architettura A10. Dal 2006 cura la rubrica “Corrispondenze” nella rivista presS/Tletter. Pr e project manager di progetti dedicati alla comunicazione del design e dell’architettura per l’agenzia di comunicazione SignDesign. Ha scritto per The Architectural Review, L’Arca, Il Giornale dell’Architettura, Il Gambero Rosso, Compasses, Ulisse e Quaderno di Comunicazione. Membro del Consiglio direttivo di IN/ARCH Lazio. Dal 2009 fa parte del laboratorio presS/Tfactory, legato all’AIAC - Associazione Italiana di Architettura e Critica - per l’organizzazione di eventi, workshop, concorsi, corsi, mostre e altre iniziative culturali legate al mondo dell’architettura.