Il vero è un momento del falso?

Per la sua seconda personale, Diego Iaia s’interroga sull’identità, il doppio, la falsificazione, il contrasto tra essere e apparire. Succede a Roma, da The Gallery Apart, fino al 4 febbraio.

Diego Iaia - Senza titolo #6 - 2011 - courtesy The Gallery Apart, Roma

Nel mondo realmente rovesciato, il vero è un momento del falso”. L’affermazione di Debord è perfetta per accostarsi alla mostra di Diego Iaia (Roma, 1969), mosaico di pezzi détournati dai media a uso dell’artista, che lo spettatore è stimolato a ricomporre. Efficace training sensoriale, il progetto innesca riflessioni sul peso della rappresentazione e il ribaltamento delle sue modalità percettive.

Dalla scultura capovolta fino alla copia su tavola di un dripping di Pollock e ai ritratti a olio che simulano il cut-up, evidenziando lo slittamento tra opera d’arte e sue coordinate temporali (d’esecuzione e di fruizione). L’identità, il doppio, la falsificazione, il contrasto tra essere e apparire sono i temi affrontati anche nel Manuale del falsario, nel video e nel dipinto La carne. Qui il fondotinta raggrumato riproduce la realtà epidermica dell’uomo d’oggi, dove l’uso della verità, cioè dei suoi simulacri, diviene regola nel mondo della finzione.

Lori Adragna

Roma // fino al 4 febbraio 2012
Diego Iaia – Anti-age
THE GALLERY APART
Via di Monserrato 40
06 68809863
[email protected]
www.thegalleryapart.it


CONDIVIDI
Lori Adragna
Lori Adragna nata a Palermo, vive e lavora a Roma. Storico dell’arte con perfezionamento in simbologia (Arte e simboli nella psicologia junghiana). Critico e curatore indipendente, dal 1996 organizza mostre ed eventi culturali per spazi privati e pubblici tra cui: Museo Nazionale d’Arte orientale di Roma; Villa Piccolomini, Roma; Museo D'Annunzio, Pescara; Teatro Palladium, Università Roma Tre; Teatro Furio Camillo, Roma; Palazzo Sant’Elia, Palermo; Museo di Capodimonte, Napoli; Complesso monumentale di San Leucio, Caserta; Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, Roma. In veste di consulente editoriale e artistico ha collaborato inoltre per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (realizzando cataloghi e mostre nel Complesso monumentale di S. Michele a Ripa). I suoi testi sono pubblicati su enciclopedie, libri, cataloghi, in Italia e all’Estero. Scrive come free lance per numerose riviste specializzate nel settore artistico.