Spazi temporali e spazi onirici. Uniti da Ottozoo

Il cielo in una stanza, manca. Un posto per sdraiarsi, pure, dato che gli enormi origami di sedie distruggerebbero l’opera, se usati. Ma dall’attenzione si va al sogno, senza passare dal sonno. A Milano, fino al 29 ottobre, T-Yong Chung e Chiara Elisa Ragghianti.

T-Yong Chung - Untitled - 2010

Ottozoo ha partecipato al weekend di StartMilano con una doppia personale. Due mondi distanti un passo. Il metallo liquefatto di T-Yong Chung (Tae-Gu, 1977; vive a Milano) da una parte, sguardi sospesi e sognanti firmati da Chiara Elisa Ragghianti (Lucca, 1971), per la prima volta in mostra, dall’altra. Carcasse di sedie composte in delicato equilibrio. Tavole raffiguranti attimi di solitudine, comuni pause del quotidiano. Falsi bronzi di Riace che riacquistano un’identità perdendo il volto. Piccole tele cinematografiche come inquadrature. Il sudcoreano e la toscana abitano spazi contigui e stili lontani. Il primo minimale e rivolto al passato degli oggetti, compensato dai colori della seconda, vivida di contrasti e personaggi congelati.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 29 ottobre 2011
T-Yong Chung / Chiara Elisa Ragghianti
OTTOZOO
Via Vigevano 8
02 36535196

[email protected]
www.ottozoo.com


CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.