New York-Milano, sola andata

Brand New Gallery apre la stagione con due mostre: la collettiva “NY: New Perspectives” e la personale di Juliana Romano. A Milano, fino al 29 ottobre, per un tour nella Grande Mela.

Juliana Romano - Girl lying on her back and turning her head - 2011 - courtesy l’artista & Brand New Gallery, Milano

Dopo aver portato in via Farini le nuove leve della scena artistica di Los Angeles, Brand New Gallery propone due mostre, una collettiva e una personale, dedicate ad artisti più o meno emergenti, newyorchesi di nascita o d’adozione.
La Gallery 1 ospita NY: New Perspectives. Nella prima delle due sale, lavori di grandi dimensioni e dall’impatto immediato di Anna Betbeze, Angel Otero, Sara Vanderbeek, Sam Moyer, Adam Helms, Teresita Fernandez, Jason Gringler, Joe Bradley, Tamar Halpern e Josephine Meckseperhj definiscono lo spazio cedendo il passo, nella seconda sala, a opere maggiormente figurative. Dipinti, fotografie e video di Anne Collier, Rosson Crow, Roe Ethridge, Josh Kolbo, Ellen Altfest, Lisa Yuskavage e Janaina Tschape davanti ai quali si tende a soffermarsi per una riflessione più attenta.

NY: New Perspectives - veduta della mostra presso Brand New Gallery, Milano 2011

Questa dimensione più intima prepara alla Gallery 2, dove Juliana Romano (Los Angeles, 1982) presenta una magnetica galleria di ritratti femminili dallo sguardo vacuo e distaccato. Che, pur incontrando gli occhi dell’osservatore, rimane impenetrabile.

Marta Cereda

Milano // fino al 29 ottobre 2011
Juliana Romano – Dark before the bright exit
NY: New Perspectives

www.brandnew-gallery.com

CONDIVIDI
Marta Cereda
Marta Cereda (Busto Arsizio, 1986) è critica d’arte e curatrice. Dopo aver approfondito la gestione reticolare internazionale di musei regionali tra Stati Uniti e Francia, ha collaborato con musei, case d’asta e associazioni culturali milanesi. Dal 2011 scrive per Artribune.