Lettere, pianeti e fosforo. L’entropia secondo Nicole Voltan

Un’indagine attraverso il mondo. Anzi, i mondi. È “Sistema Entropia”, un organismo a metà tra gioco linguistico e sistema scientifico. Un progetto all’interno di FotoGrafia Festival di Roma, fino al 14 ottobre da Whitecubealpigneto.

Nicole Voltan - Sistema Entropia

Arrivati da Whitecubealpigneto, basta aprire il sipario e lasciarsi conquistare dal Sistema Entropia di Nicole Voltan (Venezia, 1984). Una luce intensa illumina, proprio come il Sole, le otto foto-sculture che identificano gli otto pianeti del sistema solare. Ognuno si distingue per mezzo di lettere che coinvolgono lo spettatore, aspettando solo di essere combinate nei modi più disparati. All’interno di questo complesso sistema, il pubblico demiurgo ricompone l’ordine con l’aiuto di frecce che agevolano l’interpretazione. Ma ad essere coinvolta non è solo la ragione: a intervalli regolari, il buio stimola la vista, svelando la luce che anima le sculture, una luce scaturita dal particolare trattamento della superficie interna mediante il fosforo. E poi, ancora, il suono… Per un coinvolgimento a 360 gradi. Basta solo aspettare.

Elisabetta Masala

Roma // fino al 14 ottobre 2011
Nicole Voltan – Sistema Entropia
a cura di Sguardo Contemporaneo

www.whitecubealpigneto.com


CONDIVIDI
Elisabetta Masala
Nata a Cagliari, si laurea in Storia dell'arte formandosi tra la Sardegna, la Spagna e Roma. Nel 2014 consegue il diploma di Specializzazione in beni storico-artistici presso l'Università di Roma “La Sapienza” con una tesi in Storia dell'arte contemporanea. Si è occupata dell'organizzazione di mostre a partire dalla curatela collettiva di Italia Ora presso il Museo H. C. Andersen di Roma (2011), sotto la direzione scientifica di Achille Bonito Oliva. Nel 2012 collabora con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali nell’unità operativa promozione, comunicazione e organizzazione di grandi eventi culturali, nello specifico per: Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, 13. Mostra Internazionale di Architettura – Biennale di Venezia 2012, Forum Corviale. È autrice di "Salvatore Fiume e i giochi della memoria", primo volume della collana Sfogliando il Novecento a cura di Micol Forti. Il volume, dedicato alle opere di Fiume della Collezione d'Arte Contemporanea dei Musei Vaticani, è stato presentato nel 2015 da Antonio Paolucci. Attualmente è Assistente di Direzione presso i Musei Civici di Cagliari.