Hattori e Elliott. Due circensi al Circus

Doppia personale alla Dorothy Circus, galleria romana che prosegue la propria attività nella nuova sede. Di scena sono stavolta Naoto Hattori e Mark Elliott. Pittura, naturalmente, di quella fascinosa e inquietante.

Naoto Hattori / Mark Elliott - veduta della mostra presso la Dorothy Circus Gallery, Roma 2011 - photo Alèsia Moroni Nawezi

La Dorothy Circus Gallery prosegue l’attività nella nuova sede di via de’ Pettinari con una doppia personale: Naoto Hattori e Mark Elliott liberano il loro immaginario onirico e fantastico reinterpretando lo spirito circense e pescando qui e là da innumerevoli fonti, dalla Wunderkammer cinquecentesca alle fiere dei fenomeni del secolo scorso, per la gioia degli occhi dei visitatori. L’acrilico, principe tra i colori moderni, incontra la tavola nello stile polito e raffinatissimo di Elliott, mentre Hattori costruisce paesaggi e personaggi che mirano a sfondare lo spazio illusorio del dipinto avvolgendo lo spettatore e attirandolo tra le loro spire con un effetto stranamente inquietante. Confondere e incantare, stupire e affascinare.

Chiara Ciolfi

Roma // fino al 1° giugno 2011
Naoto Hattori / Mark Elliott
www.dorothycircusgallery.com

CONDIVIDI
Chiara Ciolfi
Chiara Ciolfi (Roma, 1987) è laureanda in Storia dell’Arte presso l’Università di Roma La Sapienza. Si interessa di arte contemporanea in tutte le sue forme, con un accento particolare sull’editoria e le riviste di settore. Ha collaborato con Exibart dal 2008 al 2011 fino all’avvento dell’ “era Artribune”. Attualmente sta costruendo il suo percorso tra stage e collaborazioni con fondazioni orientate alla ricerca (Nomas Foundation) e gallerie collaudate (Gagosian Gallery), con il sogno di farne un lavoro vero.