Black flowers

Rappresentato dalla londinese Alison Jacques, e chiamato alla Biennale di Liverpool nel 2009, Paul Morrison, dopo Milano, approda a Roma. Da Volume!

Paul Morrison - Florigen - photo Federico Ridolfi - courtesy Fondazione Volume!, Roma 2011

Dall’iniziale filiazione dalle incisioni, nel wall painting Paul Morrison (Liverpool, 1966; vive a Sheffield e Londra) è passato a un paesaggio disneyano (che sembra essere quello mancante a Kara Walker: i lavori dei due artisti potrebbero completarsi a vicenda). Eliminato il righettato delle incisioni, i disegni sono ora giganteschi fiori neri. All’interno di una natura benevola, lo spettatore è l’unico essere umano, a eccezione della fortezza arroccata su una roccia. Nell’intero wall painting, amplificato dagli specchi, l’artista ribalta la prospettiva e rende tutto bidimensionale. Ma Florigen è l’ormone-fantasma che regola la fioritura delle piante, e la sua manipolazione permette il massimo rendimento. Ma un simile intervento potrebbe portare a conseguenze inattese.

Daniela Trincia

fino al 16 aprile 2011
Paul Morrison – Florigen
a cura di Claudia Gioia
www.fondazionevolume.com