Toy Design e Toy Boyz. A Los Angeles una mostra dell’Istituto Italiano di Cultura e IED. Le foto

Nel contesto di Not An Artist, il progetto di ricerca internazionale dell’Istituto Europeo di Design, la mostra Toyboyz Edition presenta le opere di 4 designer all’IIC Los Angeles: a metà strada tra scultura, product design e merchandising

Mostra NOT AN ARTIST Toyboyz Edition, Istituto Italiano di Cultura, Los Angeles
Mostra NOT AN ARTIST Toyboyz Edition, Istituto Italiano di Cultura, Los Angeles

Da oltre vent’anni una delle più interessanti espressioni della cultura contemporanea, la Toy culture è un soggetto ibrido, dove alto e basso si mescolano, nutrendosi di street art della west coast americana e di aspetti dell’universo manga, sviluppati in Giappone e in Corea: quelli che hanno portato all’affermazione di artisti e correnti artistiche di calibro internazionale come Takashi Murakami e Yayoi Kusama, tanto per citarne alcuni. Tutto questo, declinato sul fronte del design, è al centro della mostra collettiva ToyBoyz: The Toy Designer as a symbol of the blurring borders between disciplines, in corso fino al 20 settembre presso l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, a cura di Jacopo Manganiello e Igor Zanti. L’esposizione, inserita nel contesto di Not An Artist – il progetto di ricerca internazionale condotto da IED – Istituto Europeo di Design per indagare le professioni della cultura contemporanea – presenta il fenomeno artistico del Toy Design attraverso il lavoro di quattro artisti: Fidia Falaschetti, Joe Ledbetter/J.Led, Massimo Giacon e tokidoki/ Simone Legno e mette in luce oltre alle discipline creative di ogni artista, i modelli di business e le connessioni con aziende di design come ALESSI, KARTELL e costruendo così un ponte tra Italia e Stati Uniti. Ecco le immagini.

-Claudia Giraud

Los Angeles// fino al 20 settembre 2018
NOT AN ARTIST – Toyboyz Edition
Una mostra di IED – Istituto Europeo di Design e Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles (IIC LA)
IIC Los Angeles – 1023 Hilgard Ave
https://www.ied.edu/profession/not-an-artist-la

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).