Moda e realtà aumentata. Gucci introduce una app per il lancio della nuova linea di design Décor

La casa fiorentina, in occasione del lancio della nuova collezione di complementi di arredo, introduce una app che, attraverso la realtà aumentata, consente di vedere come i pezzi di design si integrino negli ambienti domestici. Ecco di che si tratta…

Gucci, collezione Décor
Gucci, collezione Décor

Se spesso vi raccontiamo di come la realtà aumentata venga utilizzata all’interno dei musei per dare vita alle opere o addirittura per riportarle alla loro collocazione originaria – citiamo tra tutti il caso del Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, che lo scorso gennaio al Museo del Novecento di Milano è stato “animato” grazie a un’apposita app, o anche Hacking the Heist, l’app ideata da una startup statunitense che permette di riportare virtualmente nei musei le opere trafugate e mai più ritrovate –, è anche vero che questa sofisticata tecnologia viene utilizzata anche in altri ambiti artistici, decisamente differenti rispetto ai contesti istituzionali dei musei. È il caso di Gucci, casa di moda fondata nel 1921 a Firenze che ha introdotto la realtà aumentata nella collezione Décor, la linea di complementi d’arredo e accessori decorativi per la casa.

La sezione Gucci Décor sull’App Gucci
La sezione Gucci Décor sull’App Gucci

REALTÀ AUMENTATA E DESIGN

In occasione del lancio della nuova collezione Décor, Gucci ha introdotto un innovativo utilizzo della realtà aumentata che consente ai clienti di vedere come i pezzi della linea di accessori per la casa si integrino nei loro ambienti. Come funziona precisamente? Visitando la sezione Gucci Décor sull’App Gucci, gli utenti possono scegliere fra una gamma di articoli e “posizionare” questi prodotti nei loro spazi in tempo reale, facendo apparire l’immagine sugli schermi dei loro dispositivi mobili. Cuscini, vasi, sedie, teiere, tazze, portacandele, tavolini, cuscini, carte da parati: sarà dunque possibile immaginare, anzi vedere, i pezzi di design realizzati da Gucci collocati in svariati punti della casa prima di procedere al loro acquisto.

LA NUOVA COLLEZIONE DÉCOR E LA COLLABORAZIONE CON RICHARD GINORI

In linea con l’approccio di Gucci al design, gli articoli della collezione Décor declinano la moltitudine di codici decorativi resi familiari dalle sfilate della maison: l’effetto è una combinazione di sfumature, motivi, disegni, decori con scritte, motivi floreali e animali che ornano sedie, cuscini o teiere. Tra i pezzi realizzati dal brand, spiccano senza dubbio i vasi decorati con gli slogan e i disegni tipici di Gucci prodotti da Richard Ginori, azienda fiorentina fondata nel 1735. Grazie alla maestria artigiana della storica fabbrica di porcellane, Gucci ha potuto realizzare una gamma di articoli in ceramica che si avvalgono di procedimenti di cottura complessi, che richiedono abilità manuale e competenze di alto livello. Inoltre, molte delle ceramiche Gucci sono dipinte a mano: i manici a forma di serpente, ad esempio, richiedono circa cinque ore di lavoro.

La sezione Gucci Décor sull’App Gucci
La sezione Gucci Décor sull’App Gucci

DESIGN FIRMATO GUCCI

Tra i complementi d’arredo realizzati, non mancano le sedie, ispirate alle porter’s chair con schienale alto e calotta sopra la testa, utilizzate in Inghilterra, e più tardi nella Francia del XVI secolo, dai servi portinai che sedevano negli atri delle dimore signorili; i portacandele in porcellana sono decorati con i codici tipici della maison, ovvero la stampa floreale Herbarium, i motivi geometrici e il decoro Star Eye; i tavolini ripiegabili, realizzati in metallo dai colori vivaci, disponibili nella variante con la stampa di una tigre, o con il disegno di un Kingsnake, o con il motivo Urtica Ferox; cuscini ricamati a punto croce su sfondo in velluto o misto lana che rappresentano teste di tigre, orsetti, la scritta Maison de l’Amoure immagini di Bosco e Orso, i due Boston terrier del direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele; i separé ornamentali ripiegabili rivestiti in tessuto stampato o in lurex jacquard per suddividere gli spazi abitativi; e infine la carta da parati, realizzata in vinile, carta o seta. La gamma Décor è disponibile nei principali flagship store e boutique Gucci, online all’indirizzo gucci.com, e in alcuni negozi specializzati.

– Desirée Maida

www.gucci.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.