Riflettere sul design. Alla Gallery Bensimon di Parigi

Piccola incursione retrospettiva a Parigi. Ci siamo stati durante la fiera Maison&Objet. E alla Gallery Bensimon, in rue de Turenne, abbiamo visto cose…

Reflexion - veduta della mostra presso la Gallery Bensimon, Parigi 2015
Reflexion - veduta della mostra presso la Gallery Bensimon, Parigi 2015

È un gioco di riflessi, o una riflessione sulle relazioni insite nelle potenzialità della materia, quello che la Galerie Bensimon ha proposto nei giorni della più celebre fiera di arredamento e decorazione d’Oltralpe, Maison&Objet. Il titolo della mostra, giustappunto Reflexion, ha raccolto nello spazio di rue de Turenne i lavori, prevalentemente in piccola e piccolissima serie, di designer della generazione dei nati negli Anni Ottanta.
Rimarremmo spiazzati se cercassimo una linea di continuità con il gusto brioso e colorato cui ci hanno abituato, dai vestiti alle scarpe agli accessori, i marchi Bensimon o Home Autour de Monde. Piuttosto, personalità e attitudini sembrano aggregarsi naturalmente intorno a un linguaggio secco e concettuale, che condivide la propensione alla ricerca e il gusto per un’estetica al grado zero dei materiali, pur differenziandosi per senso plastico e attitudine al divertissement.
Menzione speciale per Marlene Huissoud e i suoi vasi in resina biodegradabile e vegetale, allo studio Daphna Laurens per i sessanta attrezzi di Imagination Tools Cabinet, ad Arnout Meijer Studio per le lampade a intensità variabile Thanks for the sun.

Giulia Zappa

www.gallerybensimon.com

 

CONDIVIDI
Giulia Zappa
Laureata in comunicazione all’Università di Bologna con una tesi su Droog Design, si specializza in Multimedia Content Design seguendo il programma di Master della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze. Tra le sue occupazioni, lavora in qualità di design strategist e copywriter, occupandosi dello sviluppo di progetti di comunicazione e di prodotto. Giornalista pubblicista, cura per Artribune la rubrica “Aziende” sulla rubrica Design.