Art-O-Rama e Pareidolie a Marsiglia. Inizia ad agosto la stagione delle fiere d’arte in Francia

La novità dell’undicesima edizione della fiera marsigliese sono i Curators Tours: una mostra diffusa tra gli stand per scoprire nuove opere e artisti. A curarla Luigi Fassi, tra i pochi italiani presenti in questa edizione.

PAREIDOLIE 2016, ANALIX FOREVER © Laure Mélone 1740
PAREIDOLIE 2016, ANALIX FOREVER © Laure Mélone 1740

Dopo la stringata edizione del decennale con sole 20 gallerie, Art-O-Rama si presenta quest’anno a Marsiglia con una selezione leggermente più corposa – ma sempre esclusiva – di 26 gallerie tra le più attive e in prima linea della scena internazionale, a fianco di un progetto non profit e di sei editori nella sezione – inaugurata l’anno scorso – dedicata alle edizioni e multipli. Un aspetto centrale di questo primo salon internazionale d’arte contemporanea del sud della Francia, nato nel 2007, è quello sociale. A conclusione dei tre giorni di fiera – in programma dal 25 al 27 agosto negli spazi della Cartonnerie all’interno del complesso della Friche Belle de Mai – le opere rimangono esposte per un’altra decina di giorni (fino al 10 settembre) per organizzare visite guidate con le scuole.

NESSUNA GALLERIA ITALIANA IN MOSTRA

Oltre, ovviamente, all’aspetto dell’offerta dalle gallerie partecipanti che quest’anno vede l’esclusione dell’Italia, mentre si conferma la presenza nel comitato scientifico della fiera dell’artista modenese, ma residente a Parigi, Davide Bertocchi, insieme ai galleristi Marta Fontolan (Gavin Brown’s enterprise, New-York), Antoine Levi (Galerie Antoine Levi, Parigi), François Ghebaly (Galerie François Ghebaly, Los Angeles), ai collezionisti Josée Gensollen (Marsiglia) e Joseph Kouli (Parigi), al direttore dell’ICA di Londra Stefan Kalmár e all’artista provenzale Olivier Millagou (Sanary-Sur-Mer). Un altro nome italiano lo possiamo trovare nell’assoluta novità di quest’anno di Art-O-Rama: la prima edizione di Curators Tours affidata a Luigi Fassi, dal 2012 curatore di arti visive presso lo Steirischer Herbst festival di Graz, Austria, e a Vincent Honoré, direttore e curatore capo del DRAF, David Roberts Art Foundation, London.

PAREIDOLIE 2016, AMBIANCE © Laure Mélone 2025
PAREIDOLIE 2016, AMBIANCE © Laure Mélone 2025

I PROGETTI CURATORIALI DELLA FIERA

I due curatori condurranno delle visite guidate specifiche all’interno della fiera per offrire al pubblico di amatori e collezionisti “una visione singolare del salone, presentando una selezione di opere realizzate dai vari espositori in modo da creare una mappatura espositiva mentale della fiera”. Curators Tours sarà, così, un’occasione per visitare una mostra diffusa in un ambiente fieristico e per incontrare le gallerie partecipanti alla scoperta di nuovi artisti e nuove opere. Un’altra novità di questa undicesima edizione di Art-O-Rama sarà la sua collaborazione con la Fondation d’entreprise Ricard nell’organizzazione di una speciale serie di incontri e conversazioni, concepiti e moderati dal critico d’arte francese Cédric Aurelle, che continuerà la sua indagine sui temi della nascita di nuove scene artistiche. Nello stesso weekend di fine agosto, Marsiglia ospita anche la quarta edizione di Pareidolie, la fiera internazionale dedicata al disegno contemporaneo presso lo Château de Servières e il progetto #Marseillegalleryopening con più di 30 mostre ed eventi in istituzioni e musei, centri d’arte, gallerie e studi di artisti, negozi e imprese, così come negli spazi atipici trasformati per l’occasione.

– Claudia Giraud

ART-O-RAMA
25-27 ottobre 2017
Marsiglia, Salon international d’art contemporain
http://art-o-rama.fr

Pareidolie
26-27 agosto 2017
Marsiglia, Château de Servières
http://www.pareidolie.net

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).