160 jet privati, 2000 bottiglie di champagne. I numeri del successo di TEFAF Maastricht

Dal 10 al 19 marzo 2017 sono stati oltre 71mila i visitatori, provenienti da più di 60 nazioni, a varcare i cancelli del polo fieristico MECC di Maastricht

TEFAF Maastricht 2017 (foto Loraine Bodewes)
TEFAF Maastricht 2017 (foto Loraine Bodewes)

Nelle scorse settimane si è molto polemizzato – anche noi ne abbiamo dato notizia – attorno alla partecipazione della Galleria Borghese di Roma al TEFAF di Maastricht, la più prestigiosa fiera d’arte moderna e antiquariato al mondo, con una mostra di opere dalla propria collezione. Ma forse i polemisti dal grilletto – dialettico – facile ignoravano che a collaborare con la fiera olandese nel 2017 sono stati oltre 200 musei, alcuni fra i più prestigiosi al mondo. Qualche nome? Intanto dall’Italia, oltre alla Galleria Borghese c’erano anche gli Uffizi e lo Stibbert Museum di Firenze; affiancati da big del calibro dell’Albertina Museum di Vienna, del Musée Royaux des Beaux-Arts di Brussels, di Louvre, Pompidou, Quai Branly e Musée D’Orsay di Parigi, della Gemäldegalerie di Berlino, di British Museum, National Gallery e Victoria and Albert di Londra, del Rijksmuseum di Amsterdam, della National Gallery di Washington, del Metropolitan di New York.Ora il TEFAF si è concluso e – superate le stantie polemiche – è possibile constatare, oltre alla prestigiosa compagnia, quanti abbiano potuto godere delle bellezze giunte anche dall’Italia. La fiera comunica infatti che dal 10 al 19 marzo 2017 sono stati oltre 71mila i visitatori, provenienti da più di 60 nazioni, a varcare i cancelli del polo fieristico MECC di Maastricht per ammirare gli stand dei 275 espositori presenti.

660 GIORNALISTI ACCREDITATI

Gli espositori di quest’anno hanno messo insieme un’incredibile offerta di oggetti davvero degni di nota”, ha dichiarato Patrick van Maris, AD di TEFAF. “Riuscire a ottenere questo risultato ogni anno non è semplice: richiede dedizione ed esperienza. Ancora una volta gli espositori si sono superati, attirando a Maastricht i collezionisti internazionali di ogni angolo del globo. Il nostro compito, a TEFAF, è fornire una piattaforma e un contesto che supportino la straordinaria comunità dell’arte, sia nel presente che nel futuro”. Ma più delle dichiarazioni, alquanto di circostanza, degli organizzatori, a dare una misura del successo indiscutibile dell’evento sono alcuni dati, solo all’apparenza secondari, anche se a prima vista bizzarri. Quale altra fiera può infatti vantare ben 160 jet privati utilizzati dai propri visitatori? O addirittura 145mila fiori impiegati negli addobbi? Altri numeri indicativi? 660 giornalisti accreditati, 140mila tartine offerte al party inaugurale, servito da 80 cuochi e 350 camerieri, 2000 bottiglie di champagne offerte, 2500 bottiglie di vino.

www.tefaf.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.