Via Regina Margherita 1 - 65122
Pescara - Abruzzo
+39 0854223426
fondazionepaparella@gmail.com
http://www.museopaparelladevlet.com

MUSEO PAPARELLA –TRECCIA E M. DEVLET ANTICHE MAIOLICHE DI CASTELLI Il Museo Paparella Treccia - Devlet è ospitato in una villa di fine ottocento, situata nel centro di Pescara, a confine con la centralissima Piazza della Rinascita (Piazza Salotto). Al suo interno è custodita una prestigiosa collezione di maioliche antiche di Castelli, frutto di 40 anni di ricerca e di studi del Professore Raffaele Paparella Treccia, ortopedico di fama, che nel 1997 ha donato la collezione e la villa alla Fondazione intitolata a Lui e a Sua moglie Margherita Devlet e cogestita con il Comune di Pescara. Castelli, piccolo centro in provincia di Teramo, ubicato alle falde del Gran Sasso, è stato, nei secoli, tra i maggiori centri di produzione di ceramica artistica. Le maioliche castellane hanno valicato i confini d’Abruzzo e d’Italia per divenire, soprattutto nel Seicento e Settecento, le più apprezzate, richieste e commissionate anche dall’alta nobiltà europea. La raccolta, custodita all’interno di Villa Urania, è composta da 151 esemplari, prodotti tra il XVI e il XIX secolo. Sono presenti opere dei grandi Maestri Francesco Grue, suo figlio Carlo Antonio e del figlio di quest’ultimo Francesco Antonio, oltre a quelle dei Gentili, dei Cappelletti e Fuina, disposte in un percorso espositivo che si svolge secondo un ordine cronologico. La collezione documenta l’evoluzione dello stile della maiolica castellana, dal genere compendiario, che definisce i cosidetti “bianchi”, caratterizzato da estrema essenzialità degli elementi (XVI e XVII secolo), a quello istoriato e barocco, in cui ricorrono scene storiche, religiose e mitologiche (XVII e XVIII secolo), fino al Rococò e al Neoclassico (XVIII e XIX secolo). Il Museo conserva anche prestigiosi dipinti, tra cui una natività quattrocentesca e due interni di cattedrali del 1600, attribuiti a Monsù Desiderio, nome che definisce una terna di artisti di origini francesi, attivi a Napoli, il più importante dei quali è stato François Didier Nomé (Metz, 1593 – Napoli, 1644). La Fondazione Paparella è impegnata a diffondere la conoscenza della maiolica di Castelli e con le attività culturali e didattiche, a promuovere l’amore e l’interesse per l’Arte in genere. INFO MUSEO Viale Regina Margherita, 1, 65122 Pescara TEL./FAX 0854223426 www.museopaparelladevlet.com fondazionepaparella@gmail.com ENGLISH The Museum Paparella Treccia - Devlet is housed in a late nineteenth century villa located in the centre of Pescara, on the corner of the central square Piazza della Rinascita (Piazza Salotto). Inside, it houses the precious and ancient ceramic collection of Castelli, the result of 40 years of research and study by Professor Raffaele Paparella Treccia, a famous orthopedist, who donated his collection and his house to a Foundation, inaugurated in 1997, and named after him and his wife Margaret Devlet . Castelli, a small village in the province of Teramo, located close to the Gran Sasso Montain, has been, over the centuries, one of the largest centers for the production of ceramics. Its ceramics have crossed the boundaries of Abruzzo and Italy to become, especially in the sixteenth and seventeenth centuries, the most popular and desired ceramics, also in the main European courts. The collection exhibited in the Villa consists of 151 selected masterpieces of the ceramic art of Castelli, the work of the great Castelli masters active between the sixteenth and nineteenth centuries, including Francesco Grue, his son Carlo Antonio Grue, his grandson Francesco Antonio Saverio and others, such as Gentili, Cappelletti and Fuina, ordered chronologically, and displayed in the main rooms of the house . The collection documents the transition from the genre compendiario, which defines the so-called "white", characterized by extreme simplicity of the elements (XVI and XVII centuries), from the storied and baroque fulfillment of historical, religious and mythological scenes (XVII and XVIII centuries), to the Rococò and Neoclassical (XVIII and XIX centuries). The Museum has also fine paintings, including a fifteenth century nativity and two cathedrak interiors of 1600, attributed to Monsù Desire, a name that encompasses three artists of French origin, working in Naples, the most important of which was François Didier Nomé (Metz, 1593- Naples, 1644). The Paparella Foundation is committed to spreading the knowledge of the majolica of Castelli, cultural and educational activities, to promote love and interest for Art.


Eventi esposti presso MUSEO VILLA URANIA – FONDAZIONE PAPARELLA TRECCIA

Michele Cascella – Opere dal 1907 al 1941 tra de Pisis e Utrillo

Michele Cascella – Opere dal 1907 al 1941 tra de Pisis...

Pescara  09/07/2016 - 09/08/2016
L’idea di coniugare le opere storiche di Michele Cascella con le opere di de Pisis e Utrillo, è nata dalla lettura di un saggio...
Pablo Picasso / Marc Chagall

Pablo Picasso / Marc Chagall

Pescara  20/12/2014 - 13/09/2015
Goya – La Tauromachia

Goya – La Tauromachia

Pescara  12/07/2014 - 16/11/2014